Finanziaria Familiare diventa IBL Family

A
A
A
Avatar di Redazione7 marzo 2019 | 11:31

IBL Banca ha recentemente perfezionato l’operazione che la porta a detenere il 70% di Finanziaria Familiare S.p.A che cambia denominazione sociale in IBL Family S.p.A ed entra a far parte del gruppo bancario italiano IBL Banca, leader di mercato nei finanziamenti con cessione del quinto e con una storia ed un’esperienza di oltre novanta anni nel settore.

IBL Family S.p.A sintetizza nel nome la mission strategica di essere al fianco delle famiglie. La Società potrà ora contare sulla cultura aziendale e sul supporto sinergico del gruppo bancario IBL Banca.

In parallelo, Tecnocasa Holding S.p.A mantiene una partecipazione significativa del 30% in IBL Family S.p.A., che, con un nuovo nome, continuerà ad essere attiva, con ancora maggior forza, nel settore del credito alle famiglie e in particolare nel comparto della cessione del quinto dello stipendio e della pensione.

L’assemblea degli azionisti di IBL Family ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione: Vito Di Battista e Oscar Cosentini assumono, rispettivamente, la carica di Presidente e di Amministratore Delegato; Sandro StrazzaRoberto Maresta e Simone Cavuoto sono nominati Consiglieri.

Il Collegio Sindacale di IBL Family risulta composto da Francesco Lenoci (Presidente), Paolo Agnesi (Sindaco effettivo) e Andrea Bitti (Sindaco effettivo).

“Nasce la nuova IBL Family, si tratta di un risultato importante che si inserisce nel piano di ulteriore rafforzamento di IBL Banca nel mercato della cessione del quinto dove puntiamo ad arrivare nel breve periodo ad una quota di mercato del 18-20%. Consideriamo un valore la partnership con il Gruppo Tecnocasa che detiene il 30% di IBL Family e con cui condividiamo visione strategica e obiettivi della società”, ha spiegato Mario Giordano, Amministratore delegato di IBL Banca.

“Per il Gruppo Tecnocasa è un importante traguardo e allo stesso tempo un nuovo inizio. Questo accordo rappresenta un’alleanza di valore ed è sinonimo di una vision aziendale aperta e in sintonia con la realtà di IBL Banca. L’ottica è quella della reciprocità di vantaggi, per la continuità e lo sviluppo di entrambi i Gruppi. Stima e fiducia sono alla base di questa partnership che sono certo durerà nel tempo. Sono fiero di poter garantire a IBL Banca la nostra forza commerciale e la nostra professionalità a supporto della produzione”, ha commentato Oreste Pasquali, Fondatore e Presidente del Gruppo Tecnocasa.

Gli aspetti legali dell’operazione sono stati seguiti per IBL Banca dall’Avv. Stefania Santi, Responsabile Ufficio Legale M&A del gruppo bancario e dallo studio legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners con i partner Alessandro Giuliani e Francesco Selogna, coadiuvati dall’associate Alberto Elmi. L’Avv Roberto Maresta ha assistito Tecnocasa Holding.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Reti, ora la fee è (quasi) una certezza

Banche, l’Italia è un modello virtuoso

BlackRock-Carige, niente nuovi esuberi

Fineco si gode private banking e indipendenza

Banche, la politica ammazza l’utile

Dossier reclutamento – Widiba

Dossier reclutamento – IWBank PI

Quando la consulenza è una questione morale

Dossier reclutamento: Allianz Bank FA

Mediolanum, consulenza caput mundi

Un tesoro chiamato IWBank

Oggi su BLUERATING NEWS: colpaccio Mediobanca, Fineco ottimista

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Banche Ue, le nuove norme affossano le pmi

Truffa diamanti, arriva il presidio davanti a Banco Bpm

Widiba, cresce la presenza nel Sud Italia

Widiba: la nuova ricetta della consulenza

Oggi su BLUERATING NEWS: rivoluzione BlackRock, allarmi incrociati

Scm Sim, la perdita triplica

Intesa Sanpaolo, le fondazioni calano gli assi

Consulenza, due contratti che sono due incubi

BlackRock-Varde, braccio di ferro per Carige

Unicredit, Allianz bussa alla porta

Intesa, pronta la lista per il cda

Sentenza Tercas-Popolare Bari: ora un cambio di rotta

Banche in crisi, UE con le spalle al muro

Credem al lavoro per l’innovazione aziendale

Fineco può crescere ancora

IWBank, tre gol per vincere il derby

Bancoposta? E’ il prodotto dell’anno

Bancari, nel nuovo contratto c’è lo stop alle pressioni commerciali

Mediolanum, cosa significa essere Wealth Advisor

Contratti bancari: più soldi, meno reperibilita’

Ti può anche interessare

Da SGA offerta vincolante a Banca del Fucino per la cartolarizzazione di un portafoglio di Npe

L'operazione riguarda un portafoglio di Non Performing Exposure per un Gbv (gross booking value) par ...

Decalia Asset Management Sim si rafforza con Ravano

Genovese, 35 anni, Edoardo Ravano è entrato a far parte del team di Decalia Asset Management Sim di ...

Mercati finanziari 2019 tra rischi e opportunità

Guido Giubergia*     Che i mercati finanziari offrano sempre opportunità di guadagno è u ...