Il wm sostiene i conti di Rbs

A
A
A
di Private 29 Aprile 2019 | 09:34
Il gruppo britannico chiude il primo trimestre con l’utile in calo, ma la gestione dei grandi patrimoni continua a dare soddisfazioni

Numeri in crescita per il private banking di Rbs, che chiude il primo trimestre 2019 con un utile operativo di 80 milioni di sterline, in forte crescita rispetto ai 62 milioni del periodo gennaio-marzo 2018.

La gestione dei grandi patrimoni ha consentito al gruppo britannico di limitare i danni, dato che dalle altre componenti del business non sono arrivate indicazioni altrettanto positive. A livello di gruppo l’utile netto è sceso dell’11,3% a 792 milioni di sterline, mentre il margine di interesse netto del gruppo è diminuito di sei punti base aall′1,89%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

RBS sceglie LivePerson per migliorare il servizio clienti con gli “hybrid bots”

Rbs perde 6,5 miliardi di sterline, ma il titolo vola in borsa

Rbs vola a Londra, transazione extragiudiziaria negli Usa più vicina

NEWSLETTER
Iscriviti
X