Una boutique per Schroders

A
A
A
Avatar di Redazione29 maggio 2019 | 16:35

Schroders ha recentemente annunciato l’acquisizione di Blue Asset Management (Blue), società tedesca di real estate basata a Monaco di Baviera. Fondata nel 2009 dai tre managing director Artus Pourroy, Thomas Wiegelmann e Tino Lurtsch, Blue gestisce 1,2 miliardi di euro di asset per conto dei propri clienti in Germania, Austria e Svizzera.

L’accordo rafforza le capability di Schroders nei Private Asset e amplia notevolmente le risorse, le expertise e la presenza sui mercati immobiliari di Germania, Svizzera e Austria, a beneficio degli investitori globali della società. Il portafoglio di Blue è costituito da investimenti nel real estate commerciale e residenziale. I tre managing director e co-fondatori e i loro 17 dipendenti entreranno a far parte di Schroder Real Estate.

Duncan Owen, Global Head di Schroder Real Estate ha commentato:

“Grazie a questa acquisizione ci dotiamo di un solido team di professionisti nel settore real estate e di un nuovo ufficio in Germania (Monaco di Baviera), che rappresenta il maggiore mercato degli investimenti immobiliari dell’Europa continentale. Il rafforzamento della nostra presenza in Germania, Austria e Svizzera sarà complementare all’attività svolta dai nostri team già esistenti in Europa e alla nostra piattaforma di real estate globale. Questo ampliamento del team ci aiuterà a supportare la gestione attiva di nuovi investimenti e dei fondi esistenti per i nostri clienti.”

“La filosofia di investimento e il valore aggiunto dello stile di gestione di Blue, insieme alla similarità delle culture aziendali, sono tra i principali motivi per cui Schroders ha deciso di acquisire questo business. Una scelta che andrà a beneficio di tutti i nostri clienti”.

Non ci saranno cambiamenti riguardo alla gestione dei clienti esistenti di Blue, che continueranno a essere seguiti dallo stesso team. Entrando a far parte di Schroders, il team avrà accesso alle più ampie capability di investimento e alla rete di distribuzione di Schroders.

Artus Pourroy, Managing Director di Blue Asset Management, ha commentato:

“Siamo entusiasti di entrare a far parte del business immobiliare di Schroders. Abbiamo culture molto simili, a partire dal focus sull’eccellenza del servizio alla clientela e sulla generazione di un solido track record di investimento”.

“Schroders vanta un team di investimento immobiliare vasto e globale, ma può anche contare su un range di capability più ampie, al quale ora avremo accesso e che ci permetterà di migliorare significativamente la nostra offerta”.

Philipp Ellebracht, Co-Head di Schroder Real Estate Germania, ha affermato:

Siamo lieti di accrescere il team e la nostra presenza nel real estate in Germania con questa ultima acquisizione. Grazie al nuovo ufficio a Monaco di Baviera possiamo ora presidiare i mercati finanziari di lingua tedesca in senso più ampio. Con 4 miliardi di euro di asset in gestione e un team di oltre 40 persone in Germania, Austria e Svizzera, siamo ben posizionati per continuare a sviluppare la nostra piattaforma”.

L’acquisizione rappresenta un ulteriore passo avanti nello sviluppo del nostro business nei Private Asset, che continua a essere una priorità chiave per il Gruppo. Questa capability comprende credito cartolarizzato, private equity, finanza infrastrutturale, insurance-linked security e finanziamento alle piccole e medie imprese, oltre al business Real Estate, che costituisce la componente più consistente, con asset per oltre 17 miliardi di euro (al 31 dicembre 2018).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Accordo Brexit, il punto dei gestori

Credem, la carica dei volontari

Investimenti, come muoversi coi tassi bassi

Investimenti, paradosso delle obbligazioni “verdi”

Investimenti: high yield, quando il rischio premia

Allianz Bank FA, advisory in riva al lago

IWBank PI, la rete acquista peso

Investimenti, azionario ai tempi supplementari

Oggi su BLUERATING NEWS: maxi dividendo in arrivo per Mediolanum

Astolfi-Capital Group, ora è ufficiale

Investimenti: oops they did it again

Credem, è tempo di fusioni interne

Banca Mediolanum, scatto della raccolta ad agosto

Generali-Unipol, partita sul welfare

Credem, le persone prima di tutto

Investimenti, il termometro obbligazionario

Pictet AM: Investimenti, il valore della gestione attiva

Investimenti: debito emergente, perché sì e perché no

Investimenti, la Cina rialza la testa

Risparmio gestito, quella fee è da rifare

Investimenti, argento vivo

Investimenti, il miraggio del 3%

Capital Group rafforza il team italiano

Asset allocation, meglio essere codardi

Consulenti, ecco 6 mercati da tenere d’occhio

Etf, una crescita a suon di record

Asset allocation, tentazione di lusso

Investimenti, due brillanti nascosti

Investimenti, i mercati emergenti potrebbero stabilizzarsi

Investimenti, ribilanciare per sopravvivere

Consulenti, in ufficio c’è il caroaffitto

Investimenti, perchè piace l’investment grade

Investimenti, i danni dei dazi

Ti può anche interessare

Private, la scommessa sui giovani di Cubelli

Clienti maturi per consulenti maturi. Un connubio che bene rappresenta lo status quo del mondo del p ...

Migliore al vertice di Banca Leonardo

Cambio al vertice di Banca Leonardo. Una nota diffusa dalla controllante Indosuez Wealth Management ...

“Stabili” per contratto

Claudio Morpurgo     Il mondo del diritto del lavoro promuove sempre più clausole “crea ...