L’Africa è il nuovo Eldorado per il private banking

A
A
A
Private di Private 7 Giugno 2019 | 09:39

Con i mercati occidentali che viaggiano verso la maturità, il mirino delle grandi private bank è alla ricerca di nuovi spazi che conservano un buon potenziale di crescita. Un’analisi di Global Finance identifica l’area di maggiore potenziale nell’Africa.

In particolare, spiegano gli analisti, i Paesi sub-sahariani negli ultimi tempi hanno visto crescere sensibilmente la fascia di benestanti. Non solo: le incertezze relative ai prezzi delle materie prime stanno spingendo i detentori di grandi patrimoni  a cercare forme di diversificazione per l’allocazione del denaro. Poi c’è la fascia degli expats: manager occidentali che lavorano nel Continente Nero con stipendi elevati e hanno bisogno di consulenza per ottimizzare i propri investimenti.

Tuttavia il successo delle private bank non è scontato: servono investimenti importanti e capacità di adattamento alla cultura locale. La sfida è aperta.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Private banking, le 5 vie per per essere leader del mercato

Banca Generali: il futuro del private sarà digitale

Private banking in Italia, obiettivo 1000 miliardi nel 2022

NEWSLETTER
Iscriviti
X