Arrivano gli incentivi per gli Eltif

A
A
A
Private di Private18 giugno 2019 | 08:32

Gli investimenti negli Eltif potranno contare sulla mancanza di prelievo fiscale sui rendimenti generati. Lo prevede n un emendamento al decreto Crescita approvato ieri in commissione Finanze alla Camera. Si tratta di un correttivo rispetto alle intenzioni iniziali di defiscalizzazione, reso necessario da ragioni di copertura.

I benefici fiscali si applicheranno su investimenti annui fino a 150mila euro e fino a un totale di 1,5 milioni complessivi: numeri che lasciano intuire come lo strumento sia adatto soprattutto per la clientela del private banking. A maggior ragione se si considera che il 70% del patrimonio degli Eltif dovrà andare ad asset (come titoli azionari o bond) di società: non finanziarie, non quotate su mercati regolamentati o sistemi multilaterali di scambi e di piccole o medie dimensioni.

Per beneficiare del vantaggio fiscale, l’investimento dovrà essere detenuto per almeno cinque anni
e il patrimonio raccolto dal gestore non dovrà essere superiore a 200 milioni all’anno fino a un tetto di 600 milioni.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Governo: 35 miliardi cercasi

Diamanti in banca, ecco il background giuridico

Morgan Stanley, trimestre in calo ma sorridono le gestioni

Consulenti, ecco perchè il multi asset non passa di moda

Enasarco, le dritte in vista delle elezioni

Gam e il caso ARBF: il 100,5% del portafoglio sarà restituito agli investitori

Bond, c’era una volta l’high yield

Consulenti, le istruzioni per conquistare i Millennials

Rendiconti Mifid 2, ecco i documenti assicurativi di Azimut

Credem, ora ti aiuta Emily

Investimenti, la tendenza alla giapponesizzazione

Mediolanum, così parlò di Montigny al Fed

Certificati d’investimento, come muoversi e cosa aspettarsi per i prossimi mesi

Tassi, dalla Fed un assist a Trump

Etf, a giugno dominano obbligazionari ed Esg

Requiem for a Pir

Consulente, per il cliente sei come Wikipedia

Assopopolari, nel segno della cooperazione bancaria

Finanza e competenze digitali, tanto fumo e poco arrosto

Consulenti, a giugno (quasi) tutti sono bravi

Zurich, Molteni nuovo COO

Intesa, private banking sulle Dolomiti

Credem e Banca del Piemonte, wealth management a braccetto

Certificati, con Vontobel la svolta attiva

Enasarco, Mei in pole position per Anasf

Efpa Italia, Liccardo passa il testimone a Bortolato

Ocf: la grande battaglia per la presidenza

Enasarco: lo sconsolato (e arrabbiato) esercito dei senza pensione

Carmignac, la sostenibilità ha un nuovo volto

Mercati, cinque investimenti per blindare i risparmi

Mediolanum, la raccolta scala la marcia

Consulenti, maggio caldo per la vigilanza

Consulenza e tecnologia, un binomio ormai indissolubile

Ti può anche interessare

Hedge fund, affari d’oro per re Dalio

Il fondo-bandiera Pure Alpha, fiore all'occhiello dell'hedge fund, ha messo a segno guadagni del 14, ...

L’emiro punta su Milano

L’obiettivo è selezionare le eccellenze italiane che vogliono investire nei mercati del Golfo e d ...

“Stabili” per contratto

Claudio Morpurgo     Il mondo del diritto del lavoro promuove sempre più clausole “crea ...