Widiba, una rete per consulenti tosti

A
A
A

L’intervista a Nicola Viscanti, capo dei consulenti finanziari di Widiba che tratteggia l’identikit del consulente private ideale.

Marcello Astorri di Marcello Astorri27 giugno 2019 | 14:30

“Essendo arrivati per ultimi sul mercato private, noi vogliamo distinguerci così come abbiamo fatto per la nostra banca”. A parlare è Nicola Viscanti (nella foto), capo della rete di consulenti finanziari di Widiba, a margine della presentazione della nuova divisione private banking al teatro Anteo di Milano. Il manager ha poi tratteggiato l’identikit del consulente finanziario private ideale: “Deve avere un certo numero di clienti oltre i 500 mila euro”, spiega, “e poi deve avere una certificazione per la competenza finanziaria: va bene sia la nostra interna che quella rilasciata da Efpa”.

Attualmente, la rete di Widiba conta 567 consulenti finanziari. In tutto, solo il 5% di loro si occuperà dei clienti private. “Noi stiamo facendo una serie di attività per alzare il livello medio del portafoglio”, spiega il capo della rete, “una sorta di innalzamento qualitativo”. Il tutto in vista dell’applicazione dei nuovi rendiconti Mifid 2 che rivoluzioneranno tutto: “Probabilmente, alcuni non ce la faranno a reggere il cambiamento. Ci saranno consulenti finanziari che decideranno di cambiare lavoro”.

“La nostra professione”, prosegue Viscanti, “tenderà sempre di più a qualificarsi. Quindi porteremo delle persone a fare delle valutazioni diverse e cercheremo di diventare sempre più attrattivi sul segmento dei consulenti private. E ancor di più sui bancari che decidono di intraprendere l’attività di libero professionista. Perché sappiamo bene che il bancario cerca come interlocutore una banca a 360 gradi”. Dunque, la banca digitale è alla ricerca di professionisti per rinforzare la sua squadra. Però non ci sarà un travaso di consulenti da Mps a Widiba: “C’è sinergia a livello di gruppo, ma non può esserci concorrenza. Non sarebbe corretto. Il nostro target è extra gruppo”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, la top 10 dei più votati e alcune grandi assenze

Consulenti, l’illusione ottica del reclutamento nelle grandi reti

And the Reti Champions League 2019 goes to…

Widiba, colpo nel private da Sanpaolo Invest

Conti correnti, la convenienza delle reti

Widiba incontra i clienti e si prepara al 2020

Widiba, una doppietta di reclutamenti per il private

Widiba, gran colpo in Veneto

Cardamone sbarca in Sia

Widiba si fa bella in Molise

Widiba, contaminazione salentina

Bluerating Awards 2019: Widiba, ecco i cf in nomination

Widiba si allarga in Lombardia

Reti Champions League: vincitori e vinti dei gironi

Widiba dalla parte delle start up

Reti Champions League: il ribaltone di Consultinvest

Rendiconti Mifid 2: voti e pagelle, rete per rete

Widiba, che cinquina nel reclutamento

Reti Champions League: giornata da incorniciare per Pietrafresa e Giuliani

Widiba, una storia aperta

Per l’ex Widiba Cardamone c’è l’ipotesi Sia

Widiba, un giorno da gatto

Reti Champions League: Mossa sa solo vincere, testa a testa Di Muro-Giuliani

Rendiconti Mifid 2: Widiba, l’imperativo è la trasparenza

Widiba, ingresso di peso da Fideuram

Conti deposito, Widiba campione a 6 mesi

Widiba, la cultura finanziaria va al mare

Reti Champions League: Molesini, giornata da bomber

Widiba, parla il “debuttante” Marazia

Widiba, porte aperte al private banking

Widiba passa con il Telepass europeo

Reti Champions Leaugue: Foti-Rebecchi, duello per la vetta

Widiba, Cardamone se ne va. Niente nuovo a.d.

Ti può anche interessare

Il private banking traina la crescita delle reti

In dieci anni il peso delle reti di consulenza nel mercato del private banking è più che raddoppia ...

Private banking, dalla Svizzera un segnale preoccupante

La selezione dal lato dell’offerta è destinata a proseguire. Secondo uno studio realizzato da ...

Conti in orbita per la banca del principe

Lgt chiude l’esercizio 2018 con numeri da record.  La private bank che fa capo al principe M ...