Dalio: “Il mondo è in uno scenario da anni Trenta”

A
A
A
Private di Private28 giugno 2019 | 08:46

“Le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina non sono destinate a finire a breve, né a restare confinate solo a questo ambito. Il mondo sta andando verso una situazione da anni Trenta, dagli esiti imprevedibili”. A lanciare l’allarme Ray Dalio (nella foto), fondatore e co-presidente di Bridgewater, il numero al mondo degli hedge fund.

Dalio vede addensarsi nubi sempre più fitte sui cieli della politica e dell’economia internazionale e per questa ragione invita a restare in guardia sul fronte degli investimenti. “Non credo che la mancata rielezione di Trump possa cambiare a fondo lo scenario”, ha aggiunto Dalio. Che comunque lascia uno spiraglio alla speranza: “Servirebbe un coordinamento globale delle politiche fiscali e monetarie per evitare di entrare in una situazione di conflitto su larga scala“.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Deutsche Bank, Parazzini sale nel wealth management

Già responsabile per il Sud Europa, allarga la sua attività a Francia e Belgio ...

Le sfide del 2019

Nel mondo instabile e super veloce di oggi rischiano di rilevarsi infondate anche le previsioni di b ...

Arte, vince la qualità

Alessandro Cuomo, Finarte L’arte moderna e contemporanea porta con sé i valori di una società in ...