IWBank PI, la rete è sempre più forte

A
A
A
Avatar di Redazione28 giugno 2019 | 10:33

E’ una IWBank estremamente attiva in materia di reclutamento, sia nei numeri che nella qualità. Dopo l’ingresso di prestigio di Alfonsino Mei, e le voci sul possibile arrivo di Carlo Bagnasco, il forte accento posto da IWBank Private Investments sul potenziamento della propria rete di Consulenza Finanziaria oltre a tradursi nel reclutamento di professionisti di alto profilo e altamente patrimonializzati, si concretizza anche nel consolidamento della struttura commerciale.

In questo contesto si inseriscono gli ingressi di Raffaele Buonomo che lavorerà a stretto contatto con Stefano Lenti, Responsabile Area Consulenti Finanziari e Wealth Managers di IWBank Private Investments, nel coordinamento commerciale della Rete medesima e di Raimondo Porcu, che supporterà il Responsabile Sviluppo Rete Paolo Isidoro.

Proveniente da Deutsche Bank, realtà presso la quale ha trascorso quasi 25 anni di vita professionale, Raffaele Buonomo ha occupato posizioni manageriali di crescente responsabilità. L’ultima in ordine di tempo, quella di Responsabile Area Centro – Divisione Retail e Small Business. 

Raimondo Porcu ha iniziato il suo percorso professionale nella consulenza finanziaria a fine anni ’90 in Fideuram per poi ricoprire incarichi manageriali di grande rilevanza in società quali Sanpaolo Invest e Unicredit Xelion, confluita successivamente in Fineco Bank.

La rete dei Consulenti Finanziari all’Offerta Fuori Sede di IWBank Private Investments, la Banca del Gruppo UBI Banca specializzata nella gestione degli investimenti di individui e famiglie, si compone attualmente di circa 700 professionisti che possono usufruire, in termini di strumenti di investimento messi a disposizione dei propri clienti, di oltre 4500 fondi di 40 case di gestione, e di supporti tecnologici all’avanguardia.

“L’approdo in IWBank di professionisti di grande esperienza come Raffaele Buonomo e Raimondo Porcu ci consente di rafforzarci nell’area della Consulenza Finanziaria, assolutamente centrale nel nostro modello di business multicanale” – ha commentato il Direttore Generale di IWBank Private Investments, Dario Di Muro – “Raffaele e Raimondo, sposando appieno la nostra strategia di sviluppo, basata sull’offerta in autentica architettura aperta e sull’assenza di politiche preferenziali in tema di livelli commissionali, ci supporteranno con grande efficacia nel raggiungimento degli obiettivi più sfidanti che ci siamo posti a partire da quest’anno”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

IWBank PI, nuovo colpo con Bagnasco

IWBank, settebello nel reclutamento

IWBank PI, l’evoluzione è adesso

Banche: fusione Ubi-Bper, ecco a chi e perché piace

IWBank PI, super ingresso tra i wealth banker

IWBank PI si espande nel bolognese

Reti Champions League: il ribaltone di Consultinvest

Banco Bpm-Ubi, tentazione terzo polo

Ubi Banca, aria di rivoluzione ai vertici

IWBank PI, la rete acquista peso

Reti Champions League: giornata da incorniciare per Pietrafresa e Giuliani

Ubi Banca, l’attacco dei sindacati

Reclutamenti, IWBank PI cala l’asso in Friuli

Cade il governo, le reti gongolano in Borsa

Sulle polizze di Ubi la mano di Cattolica

IWBank PI, utile e raccolta da capogiro

Ubi, sale la raccolta diretta bancaria

Reti Champions League: Mossa sa solo vincere, testa a testa Di Muro-Giuliani

Consulente indagato, sequestrati 4 milioni a IWBank

Rendiconti Mifid 2, è il turno di IWBank

Ubi Banca alleggerisce i crediti sofferenti

Polizze, sterzata di Ubi Banca

IWBank come il Milan di Sacchi

Ubi Banca, sprint nei pagamenti

IWBank, give me five

Reti Champions League: Molesini, giornata da bomber

Ubi Banca, è il momento dell’open banking

Caso H2O, faccia a faccia di Natixis con le reti

Ubi Banca cerca il partner unico nelle assicurazioni

Deutsche Bank FA, Bagnasco se ne va

Reti Champions Leaugue: Foti-Rebecchi, duello per la vetta

Consulenti: Mei in IWBank, Di Muro vicino al grande colpo

Ubi Banca va di nuovo a canestro

Ti può anche interessare

Santander si ricrede su Orcel: costa troppo

Il cda di Santander rinuncia al banchiere italiano, che era stato annunciato a settembre come nuovo ...

Il 2019 del credito visto da Muzinich

Il mix di migliori valutazioni nei mercati del credito, combinato con uno scenario di crescita modes ...

Consulenti, il fee only piace ai ricchi

Al convegno di Verona dedicato al mondo dei consulenti finanziari autonomi, intervento di Nicola Ron ...