In rampa di lancio un fondo liquido per investire nell’arte

A
A
A
Private di Private12 luglio 2019 | 06:56

Per i detentori di grandi portafogli l’arte può costituire un’importante possibilità di diversificazione, anche se di contro questa asset class paga il prezzo di essere solitamente poco liquida. Da qui l’idea venuta ad Art&Luxury di dar vita a un fondo nel quale apportare il 40% di Dalí Universe di Beniamino Levi, società specializzata in opere del maestro catalano e di completare il portafoglio anche di soluzioni come il ticketing e il noleggio di opere d’arte che offrono maggiore liquidità.

Per capire come si è arrivati a questo punto occorre fare un passo indietro. Gli azionisti di Art &Luxury cercavano una soluzione d’investimento alternativa nel campo dell’arte indicata per investitori professionali, family office e clientela di private banking. Dopo un lungo scouting di mercato è stata individuata la Dalì Universe che, oltre a gestire una delle più grandi collezioni private di opere d’arte di Salvador Dalí al mondo, detiene la fonderia Perseo di Mendrisio e l’Espace Dalí Parigi (museo ubicato nel quartiere di Montmartre) ed è inoltre promotrice di svariate mostre, come quelle attualmente in corso a Capri (fino al 15/9) ed a Matera (fino al 2/12).

Il prossimo passo sarà il lancio di un veicolo di investimento, al momento unico al mondo, che deterrà il 40% di equity dell’Universo Dalí e di tutti i suoi asset. Per poi aggiungere altri tasselli come il ticketing e il noleggio di opere d’arte, che sono investimenti a breve termine e quindi aumentano la liquidità del fondo.

Roberto Calebasso, partner di Art&Luxury, ha così commentato: “Dopo aver studiato a lungo il mercato dell’arte, grazie alle nostre conoscenze nel settore della consulenza e degli investimenti, riteniamo di aver individuato una soluzione in grado di esaltare le caratteristiche positive tipiche di questa asset class e di aver superato alcune delle note critiche com’è il caso della liquidabilità e della garanzia di un cash flow costante”.

Tra i primi partner tecnici dell’iniziativa promossa da Art&Luxury, figurano: Arte e Diritto, il Museo di Arte Contemporanea Lu.C.C.A. ed il gruppo di gallerie d’arte Spirale Milano, rappresentate da Massimo Ferrarotti.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Il wm sostiene i conti di Rbs

Il gruppo britannico chiude il primo trimestre con l'utile in calo, ma la gestione dei grandi patrim ...

Consulenti: mi faccio una birra e cambio mandante

Cari consulenti, avreste mai pensato di trovare un “centro di reclutamento” per private ...

Giausa salta in Sella

Colpo da novanta per Sella, che prende Carlo Giausa (nella foto), a lungo in Finecobank, affidandogl ...