Il giallo del registro per i family officer

A
A
A
Private di Private16 luglio 2019 | 08:05

Il registro è stato istituito, ma l’iscrizione non è obbligatoria. Il Sole 24 Ore di oggi parla di “giallo” in merito all’elenco per i professionisti del settore creato dal ministero dello Sviluppo economico, la cui tenuta è stata affidata all’associazione di settore Aifo.

Dunque, niente paletti ulteriori (rispetto a quelli di legge) per svolgere l’attività di family officer, ma solo un bollino che il singolo professionista può scegliere o meno di avere. Sarà poi il mercato a definire quanto questo riconoscimento risulterà importante agli occhi degli investitori.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Arte, vince la qualità

Alessandro Cuomo, Finarte L’arte moderna e contemporanea porta con sé i valori di una società in ...

Troppa tecnologia fa male

Maria Grazia Rinaldi   L’ era digitale è l’ era delle grandi opportunità, ma allo ste ...

Banca private del territorio

Quando a fine 2016, la bresciana Banca Valsabbina ha avviato il Progetto Private Banking, c’erano ...