Al via il master per family officer

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio30 luglio 2019 | 06:52

“La figura in uscita è quella del regista dei grandi patrimoni, un professionista dotato di competenze articolate e capace di governare questioni anche non prettamente finanziarie. Patrizia Misciattelli (nella foto), presidente di Aifo, presenta così la nona edizione del master per Family officer, che prenderà il via a Milano il 9 settembre per concludersi il 16 dicembre. Un percorso in 16 giornate (sempre al lunedì) full-immersion. “Condivideremo anche il lunch, con l’obiettivo di abbinare agli aspetti tecnici della formazione ampi spazi di networking, un aspetto fondamentale per svolgere in maniera proficua questa attività”, aggiunta la Misciattelli.

Master in Family Office: il profilo degli iscritti

Nel corso delle edizioni che si sono svolte fino a questo momento sono stati formati 160 family officer. Il profilo tipo è quello di un uomo di 46 anni, tra private banker, fiscalisti, avvocati, ma anche esponenti di famiglie e figure operative in family office non formalmente strutturati.

“La priorità è sulla protezione dei grandi patrimoni lungo le generazioni”, sottolinea la presidente dell’associazione dei family officer. “Viene riservata una particolare attenzione a tutti i fattori di contenimento del rischio sia che si attribuisca a elementi finanziari, sia a fattori strutturali e amministrativi, sia ancora a fattori di rischio di dispersione del capitale umano, legati alle dinamiche intrafamiliari”.

Master in Family Office: i docenti

La faculty del master in Family Office è composta da oltre 40 docenti, “rappresentanti delle migliori expertise in tema delle diverse competenze”, aggiunge Misciattelli, “oltre a professionisti del settore e imprenditori”. La sede dei corsi è in via Camperio, 9, in pieno centro, a due passi dal Castello Sforzesco.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Arriva il registro dei family officer

Family Office, la filantropia è un legame tra generazioni

Family officer, aperitivo Aifo dedicato all’Euro High Yield

Ti può anche interessare

Paperoni d’Italia, un turbo per il Paese

Il patrimonio dei clienti del private banking come motore di sviluppo dell’economia reale italiana ...

Azionario, Paperoni ottimisti ma con cautela

Oltre la metà (il 56%) dei clienti di elevato profilo patrimoniale in Italia e quasi due terzi (59% ...

Ciaccio entra in Finnat

Banca Finnat si rafforza con l’ingresso di Katia Ciaccio, 33 anni,  nel team milanese di pri ...