Credit Suisse, Vio guida l’Italia

A
A
A
di Andrea Giacobino 10 Settembre 2019 | 16:26
Il managing director di capogruppo prende le redini della banca nel nostro Paese.

Giorgio Vio (nella foto), già consigliere d’amministrazione di Credit Suisse Italy, è il nuovo amministratore delegato della banca svizzera in Italia. La nomina è stata decisa in un consiglio d’amministrazione svoltosi poche settimane fa sotto la presidenza di Stefano Preda. Tecnicamente Vio sostituisce Paolo Di Felice (che è anche amministratore delegato di Credit Suisse Servizi Fiduciari) il quale aveva assunto la carica ad interim dopo l’uscita di Stefano Vecchi approdato in Cordusio (Unicredit).

Vio è nato a Genova l’8 agosto del 1962 e ha ricevuto tutte le deleghe che erano già di Vecchi. Essendo già managing director a Lugano nella capogruppo Credit Suisse dove lavora dal 2005 dopo una lunga esperienza in Ubs, Vio ha rinunciato all’emolumento per la carica italiana.

Nel 2018 Credit Suisse Italy ha segnato un utile di 2,2 milioni di euro, in calo dai 5,6 milioni dell’esercizio precedente. La diminuita redditività nello scorso anno difficile per i mercati finanziari è dovuto al calo delle commissioni nette anno su anno da 78 a 73,8 milioni, anche se il margine d’interesse è salito dell’1,5% a 15,3 milioni. Lo scorso anno Credit Suisse Italy ha visto gli attivi totali pari a 21,2 miliardi in calo del 3% sul 2017, per l’effetto mercato. La banca ha ridotto i suoi uffici nel centro di Milano da quattro a tre piani.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: la view di Credit Suisse

Banche, Credit Suisse nel mirino della procura finanziaria

Banche, Credit Suisse: gli azionisti non ci stanno

NEWSLETTER
Iscriviti
X