In Svizzera le banche tassano i grandi patrimoni

A
A
A
Private di Private20 settembre 2019 | 08:27

Con la Bns che mantiene in negativo allo 0,75% sia il suo tasso guida, sia l’interesse sui conti depositati presso i suoi uffici dalle banche, tra gli istituti elvetici cresce la tentazione di tassare i correntisti, quanto meno quelli riconducibili alla categoria del private banking.

Il Credit Suisse, secondo quanto riportano alcuni giornali elvetici, prevede di imporre un balzello dello 0,4% ai clienti con un contro superiore a 1 miliardo di franchi. Una scelta che seguirebbe quella già adottata da UBS che tassa i detentori di conti sopra i 2 milioni.


1 commento

Ti può anche interessare

Indosuez Wealth Management rafforza la branch italiana con Giolito

Nel ruolo di senior wealth manager, Paolo si occuperà dello sviluppo del business di Indosuez in It ...

La sfida degli analytics

Sebbene gli “advanced analytics” abbiano creato un enorme valore in molti settori negli ultimi a ...

Tiedmann punta all’Europa

Tiedemann Advisor, gestore patrimoniale da 21 miliardi di dollari, punta all’Europa. Per la pr ...