Consulenza, ecco cosa vogliono i nuovi clienti private

A
A
A
Private di Private26 settembre 2019 | 08:16

“Nel mercato sta emergendo una nuova generazione di clienti del private banking, ancora minoritaria ma in forte crescita, attenta alla personalizzazione dei servizi, su tutta la loro gamma, sensibile all’evoluzione tecnologica e propensa all’investimento di lungo periodo”. E’ uno dei passaggi della relazione di Antonella Massari, segretario generale di Aipb, nel corso di un evento organizzato a Milano da EY. Una nuova fetta di clientela, ha aggiunto l’esperta, fondamentale per i player del settore in quanto in grado di farsi promotrice dei i servizi di private banking presso i rispettivi conoscenti.

Nell’occasione sono stati presentati i risultati del Global Wealth Management Report di EY, condotto su 2mila clienti e 50 operatori, per una copertura totale di circa 70 mila miliardi di masse in 26 Paes. Tra le altre cose è emerso il crescente interesse per gli investimenti alternativi, tra cui private equity, private debt e venture capital, per cercare rendimento a fronte delle incertezze che oggi caratterizzano le principali asset class.

“I wealth manager devono cogliere le opportunità prospettate dal cambio di abitudini dei clienti, mettendo in campo azioni per rendere la propria value proposition più efficace e allineata ai loro desiderata”, ha spiegato Giovanni Andrea Incarnato, partner EY e responsabile Wealth & Asset Management Italia (nella foto). Alcune di queste azioni includono: migliorare la conoscenza dei propri clienti e dei loro “life-events” per meglio intercettare i loro eventuali momenti di switch e quelli dei clienti della concorrenza; spostare il focus dai prodotti a soluzioni di gestione del patrimonio semplici, personalizzate e goal-based, che si adattino agli effettivi bisogni del cliente; incorporare il digitale nei propri business model come strumento per rispondere alle nuove esigenze dei clienti, senza però dimenticare l’importanza dell’advisor, che rimane al centro della relazione; migliorare la comunicazione del valore dei propri servizi, incrementando la trasparenza e definendo modelli di prezzo semplici e comprensibili”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulente finanziario, i 3 motivi per convincere i clienti indecisi

8 abitudini di successo nella consulenza finanziaria

Consulenza finanziaria: pianificazione successoria, un argomento tabù per molti ricchi

Consulente finanziario: sette consigli per intraprendere la professione

Consulente finanziario: 4 cose che la gente vuole davvero da te

Consulenti finanziari, come avere successo: cosa non fare mai con i clienti

Consulenti, voi farete la fine dei dinosauri

Il lungo cammino dell’advisor: i portafogli raddoppiano

Consulenti, una chimera chiamata trasparenza dei costi

Consulenti a caccia di una legittimazione

Mediolanum: i numeri raccontati da Massimo Doris

Allianz Bank, gestito e vita per un 2018 da ricordare

Banca Generali, masse record e l’utile batte le stime

Mediolanum, la consulenza non s’inventa

Ma quanto mi costi?

Consulenza? Sconosciuta. E non si vuole pagarla

Consulenza finanziaria, elogio della liquidità

Sezioniamo la consulenza finanziaria

La check list di buona advice

Consulenza finanziaria in semplicità

Consulenti, accelera la Vigilanza all’OCF

Mifid 2, big a Catania per parlare di educazione e consulenza

Mifid 2, il giorno dopo: all’ITForum big delle reti a confronto

Consulenti, con Mifid 2 cambiano i requisiti di adeguatezza

Amazon rivoluzionerà la consulenza finanziaria

La Mifid 2 diventa legge

Mifid 2 allarga i confini della consulenza, ma si rischia una Babele

Consulenti, la scadenza per iscriversi all’esame

Consulenti: l’Esma rivede i requisiti di adeguatezza

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Benvenuti al sud: appuntamenti con i cf Widiba in Campania e Basilicata

Intelligenza artificiale: il consulente bancario rischia di essere sostituito dai chatbot?

Giverso (Anima): “Dall’e-learning ai nuovi spazi: ecco le novità di Accademia Anima”

Ti può anche interessare

Julius Baer, novità ai piani alti

La parola d’ordine è “semplificazione”, ma dietro si intravede anche la volontà ...

Crédit Agricole Italia, private banking certificato

A seguito dell’entrata in vigore del nuovo Regolamento Intermediari, che ha concluso la fase di re ...

La Guardia di finanza mette nel mirino i banchieri svizzeri

Faro acceso dalla Guardia di finanza sui rappresentanti delle banche svizzere in Italia. Nelle scors ...