Bim, l’azionista pensa all’aumento di capitale

A
A
A
Avatar di Redazione 26 Settembre 2019 | 16:01

È operazione rilancio per Banca Intermobiliare. Come riporta Il Sole 24 Ore, l’azionista di controllo dell’istituto di private banking, il fondo britannico Attestor Capitol che ha l’86% di quote, avrebbe deciso un aumento di capitale tra i 70 e i 90 milioni di euro. Un’operazione che fungerebbe da propellente per il rafforzamento di Banca Intermobiliare, che tra l’altro sta attraversando un periodo non facile. Nell’ultimo trimestre, infatti, i conti sono stati negativi per 8,3 milioni di euro (era invece negativo per 6,4 milioni al 31 marzo del 2018).

Sempre secondo la versione online del Sole, l’aumento di capitale rafforza l’ipotesi di un percorso di rafforzamento che vede marciare Banca Intermobiliare sulle proprie gambe. Senza l’aiuto di potenziali partner. Già lo scorso aprile, Attestor aveva apportato grandi cambiamenti ai vertici aziendali, a partire dall’ormai ex ad Matteo Colafrancesco, sostituito poi da Claudio Moro, ex capoazienda di Banca Leonardo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bim, Profilo, Consulia e Banor: si infiamma il risiko nel private banking

Ftse Mib nuovamente di fronte a un importante bivio

Bim, crolla il margine d’intermediazione

NEWSLETTER
Iscriviti
X