Banca Euromobiliare, private sotto i riflettori a Roma

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti4 ottobre 2019 | 12:13

Oltre 180 ospiti tra clienti e consulenti di Roma di Banca Euromobiliare, istituto del Gruppo Credem specializzato nel private banking guidato dal Direttore Generale Matteo Benetti, hanno partecipato ieri sera nell’esclusiva terrazza panoramica situata nel centro di Roma – nata dal concetto di geometria triangolare firmato dal famoso architetto Massimiliano Fuksas e che offre una vista sulla cupola della Basilica dei Santi Ambrogio e Carlo al Corso e sui maggiori monumenti romani – ad una performance dell’artista Nadia Pretto, specializzata nella “sand art”. Si tratta ind dettaglio di una particolare tecnica illustrativa che si attua attraverso la manipolazione dei granelli di sabbia in condizione di controluce su di un piano luminoso. All’evento ha partecipato anche il Presidente di Credem (che controlla al 100% Banca Euromobiliare) Lucio Igino Zanon di Valgiurata che ha concluso la serata sottolineando l’identità del Gruppo Credem e di Banca Euromobiliare fondata sulla qualità delle persone e sulla mission orientata a generare valore nel tempo. Tratti distintivi che, insieme alla qualità del credito ed alla solita patrimoniale, caratterizzano il Gruppo nel panorama bancario italiano.

La serata è stata promossa per valorizzare il brand di Banca Euromobilare e far conoscere il lato meno esposto e più profondo della banca, un’organizzazione costituita da persone, valori ed emozioni, illustrati attraverso un percorso suggestivo e del tutto inedito per l’istituto.

In particolare l’artista ha raccontato con disegni e con il supporto della narrazione audio, la storia ed i valori di Banca Euromobiliare. Le immagini create dall’artista si sono animate seguendo uno storytelling arricchito da un piacevole accompagnamento musicale, mentre gli ospiti hanno potuto seguire la performance completamente rapiti dall’atmosfera magica ricreata grazie all’utilizzo armonioso dei granelli di sabbia e dalla cornice della struttura in vetro e acciaio che dal civico 157 di Via Tomacelli che svetta nel centro della capitale.

L’iniziativa si inserisce in un programma di appuntamenti istituzionali pianificati nelle principali città che hanno l’obiettivo di rafforzare e consolidare il posizionamento di Banca Euromobiliare, presente dal 1973 nel private banking e sempre più specializzata nei servizi di wealth management per la clientela di alto profilo.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

DB, in arrivo un massiccio reclutamento nel wm

Mirino puntato sui grandi patrimoni. Il Financial Times oggi in edicola dedica un approfondimento al ...

Bim, la presidenza a Clara

Il cda nomina l’attuale vicepresidente dopo le dimissioni di Dennert, in attesa di individuare il ...

Goldman, il conto dello scandalo malese

La banca d'affari deve fronteggiare le vicende che hanno coinvolto il fondo al centro di un'inchiest ...