Successione al femminile per Citi

A
A
A
Private di Private 28 Ottobre 2019 | 07:58

A breve Citigroup comunicherà il suo nuovo grouè chief executive officer e per la prima volta dovrebbe trattarsi di una donna. La candidatura più accreditata sul mercato è infatti quella Jane Fraser, dirigente 52enne oggi a capo dell’attività globale al consumo e da poco nominata president dell’intero gruppo bancario (ruolo lasciato scoperto dal ritiro di James Forese), cioè numero due a tutti gli effetti alle spalle dell’ad Michael Corbat.

Nelle scorse settimane vi erano state voci di una possibile ascesa a group ceo di Stephen Bird, finora chief executive proprio del global consumer banking, che tuttavia è dato in uscita. Sulla sua decisione avrebbe pesato proprio la mancata nomina a president, che di fatto è un’investitura che sembra preparare alla nomina di group ceo.

Fraser è una veterana di Citi, dove ha fatto carriera negli ultimi quindici anni cominciando dalla gestione dell’attività di lcient strategy nella corporate e investment nank.  L’incarico più recente, prima dell’ultima promozione, era stato come chief executive della divisione per l’America Latina. Fraser è da tempo anche impegnata a portare un crescente numero di donne in posizioni di leadership.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Lombard Odier, utile giù masse su

Semestrale contrastante per Lombard Odier. La private bank svizzera ha chiuso i primi sei mesi dell& ...

Private banking alla conquista della clientela femminile

Fino ad oggi l’industria del private banking ha trascurato un bacino enorme di potenziale ricchezz ...

Consulenti finanziari: le migliori nicchie sulle quali puntare

Abbiamo appena parlato dei vantaggi di lavorare su un target specifico di clienti rispetto ad avere ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X