I fondi di private equity si preparano alla recessione

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio5 dicembre 2019 | 09:07

Limitare le spese in conto capitale, assumere nuovo personale solo se davvero indispensabile e provare a rinegoziare con le controparti. Sono solo alcune delle raccomandazioni che i fondi di private equity in queste settimane trasmettono ai manager delle società partecipate. Una prudenza dettata dalla sensazione che la recessione non tarderà ad arrivare.

Dopo dieci anni di crescita consecutiva, negli Stati Uniti è diffusa la convinzione che una correzione sia dietro l’angolo. Uno scenario che avrebbe conseguenze molto negative in Europa, dove in questi anni si è registrata una crescita asfittica.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Albacore, banker di famiglia

Francesco Fabiani, chief executive officer di Albacore Wealth Management, si racconta e delinea l ...

Private banking, un’opportunità chiamata Spac

Simone Strocchi, managing partner di Electa Ventures   E’ il momento di agevolare il flusso di ri ...

Terremoto in Bim

L’attuale a.d. Colafrancesco indisponibile a proseguire: fuori dalla lista di maggioranza per il n ...