Avventura Continua nell’arte

A
A
A
Private di Private 14 Febbraio 2020 | 07:09

Alessia Zorloni

 

L’apertura verso nuovi mercati rappresenta una forte opportunità di sviluppo e crescita per un’azienda, ma allo stesso tempo anche una delle più grandi sfide. Una caratteristica insita nel dna di Galleria Continua, che fin dai suoi esordi, nel 1990, ha scelto di stabilire la propria sede a San Gimignano, nei locali di quello che in precedenza era un cinema. Una decisione apparentemente folle, perché il piccolo comune della provincia di Siena, che non ha nemmeno una stazione del treno, è più noto per l’essere una meta del turismo di massa che una piazza battuta dai collezionisti d’arte contemporanea. Eppure a distanza di quasi trent’anni di attività la galleria è riuscita a crearsi una reputazione di altissimo profilo ed è considerata una delle più importanti gallerie nel mondo. Una realtà che fattura solo in Italia più di 14 milioni di euro e conta oggi 4 spazi espositivi, oltre 45 membri dello staff (25 nella sola sede italiana) capace di soddisfare le richieste provenienti da tutti i cinque continenti con una vendita rivolta per più del 80% verso l’estero.

 

Avventura in Cina

È il 2004 quando i fondatori, Lorenzo Fiaschi, Mario Cristiani e Maurizio Rigillo decidono di aprire una seconda sede a Pechino. La location di quella che sarà la prima galleria italiana con un programma internazionale in Cina, è già di per sé pioneristico: un edificio degli anni ’50 in stile Bauhaus nel cuore del 798 Art District. Un tempo un’area periferica, oggi, il distretto 798 accoglie numerosi artisti, gallerie e istituzioni straniere ed è uno dei luoghi più visitati della Cina, insieme alla Città Proibita e alla Grande Muraglia. L’avventura cinese della Continua ha portato a Pechino alcuni degli artisti più famosi al mondo tra cui Anish Kapoor, Ai Weiwei, Daniel Buren, Chen Zhen, Antony Gormley, Carsten Höller e Michelangelo Pistoletto.

 

Luoghi inusuali

Nel 2007 la galleria ha intrapreso nuovi percorsi, lanciando uno spazio espositivo a Les Moulins (Parigi) per creazioni su larga scala e nel 2015 aprendo una sede a Cuba, in un teatro della Chinatown dell’Avana. La ferma convinzione che l’arte contemporanea possa essere un linguaggio universale, capace di gettare ponti tra culture differenti, conduce la galleria ad imbarcarsi in una nuova avventura con l’apertura prevista per il 2020, in coincidenza con il 30esimo anniversario della fondazione della galleria, di un quinto spazio espositivo a São Paulo. Situata nello stadio comunale Paulo Machado de Carvalho, più noto come Pacaembu, la nuova sede di San Paolo occuperà lo storico edificio in stile art deco. Il Pacaembu è stato il palcoscenico di alcuni degli eventi sportivi più importanti che si sono tenuti in Brasile, come la FIFA World Cup del 1950 e i Pan American Games del 1963, ma anche la location di concerti straordinari come quello dei Rolling Stones, dei Red Hot Chilli Peppers e di Luciano Pavarotti. La galleria usufruirà dell’intero complesso sportivo per offrire esperienze di tipo artistico, realizzando esposizioni in spazi diversi, ma sempre all’interno del complesso.

 

Due filoni di crescita

In quasi trent’anni di attività Galleria Continua si è impegnata a sviluppare nel pubblico l’interesse per l’arte contemporanea, creandosi una forte identità che si fonda su due valori – la generosità e l’altruismo. Questi valori, che sono alla base di tutti i suoi rapporti con gli artisti, con il pubblico e del suo sviluppo, sono facilmente percepibili durante le spettacolari inaugurazioni che la galleria allestisce tre volte all’anno a San Gimignano, a maggio, settembre e febbraio. All’interno della sala dove un tempo si trovava il cinema del paese, le inaugurazioni si concludono in balli sfrenati, in un clima gioioso e conviviale ricco di calore ed emozione.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Consultinvest e AlpenBank, partnership per il private

AlpenBank AG, importante e storico istituto di Private Banking del Tirolo del Nord con sede legale n ...

Banca Generali innova il private banking

Inaugurato a Milano il BG Training & Innovation, un nuovo centro dedicato alla formazione e all ...

Il venture capital punta al miliardo

Investire nelle aziende con una breve storia alle spalle è ad alto rischio. Questo spiega perché i ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X