Private banking, ancora un anno di crescita in Italia

A
A
A
Private di Private 30 Aprile 2020 | 13:56

Il 2019 è stato un altro anno di crescita per il private banking italiano. Secondo quanto emerso dallo studio annuale dell’associazione di settore Aipb, tutti i principali indicatori sono risultati in crescita rispetto al 2018: +1,3% quota di mercato; +11% masse in gestione; +4% raccolta netta +7% rivalutazione dei portafogli.

“Il 2019 è stato un anno positivo e di crescita sia per il Private banking che per la nostra associazione”, è l’analisi del presidente Paolo Langè (nella foto). “L’industria del private banking gestisce oltre 880 miliardi di euro, quasi un terzo delle attività finanziarie investibili delle famiglie italiane”. “E siamo consapevoli di poter ricoprire un ruolo importante anche per la ripresa del Paese nel post Covid-19 perché oggi più che mai una corretta gestione del risparmio delle famiglie Private è fondamentale e può rappresentare una leva significativa per il finanziamento dell’economia reale e in particolare per il sostegno e lo sviluppo di tutte le nostre eccellenze imprenditoriali, Pmi in primis”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Banca Euromobiliare, cliente al centro

  Nell’era in cui si ridefiniscono i modelli di relazione e di comunicazione, Banca Euromobil ...

Banca Generali, nuova formula per la consulenza

Matteo Mediola Oltre 3 miliardi di masse sotto consulenza evoluta in un paio d’anni dal lancio del ...

Investimenti in arte: si fa strada la proprietà condivisa

L’arte non sfugge ai trend che stanno rivoluzionando l’economia e la società a livello ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X