Credit Suisse, un’altra fuga di banker

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 2 Luglio 2020 | 08:00
Algiati, Gallo, Palleroni e Veneziani verso Vontobel. L’estate scorsa 13 erano andati in Deutsche Bank. Ma il bilancio 2019 ha visto gli utili crescere.

Non c’è pace per Credit Suisse in Italia. Dopo la fuga di 13 banker dell’estate scorsa verso Deutsche Bank, ora se ne registra un’altra verso la nuova sim della banca svizzera Vontobel. Secondo quanto riporta Repubblica-Obiettivo Capitale, infatti, stano per lasciare Credit Suisse Italy guidata da Giorgio Vio i banker Lorenzo Palleroni, managing director e con lui Cecile Marie Gallo, Luca Algiati e Stefano Veneziani, tutti con portafogli importanti.

Già nell’estate del 2019, come detto, erano andati via tredici banker, che poi sono approdati in Deutsche Bank, al seguito di Roberto Coletta, che era head della divisione Uhnwi, quella dedicata agli ultra ricchi, e oggi è head della divisione Wealth Management della banca tedesca.

E tuttavia il bilancio 2019 di Credit Suisse Italy è stato buono.  Nei giorni scorsi, infatti, l’assemblea della banca presieduta da Stefano Preda e guidata da Vio ha deciso di destinare interamente a riserva il profitto 2019 di 8,8 milioni di euro, in progresso dai 2,7 milioni dell’esercizio precedente. L’aumentata redditività è dovuto al progresso delle commissioni nette salite anno su anno da 73,8 a 75,6 milioni, anche se il margine d’interesse è diminuito del 4% a 14,7 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche: ora Credit Suisse potrebbe tagliare i bonus

Credit Suisse, maxirosso e scossone ai vertici

Credit Suisse, il caso Greensill innesca un terremoto nell’asset management

NEWSLETTER
Iscriviti
X