La tenacia è la chiave di successo del banker

A
A
A
Avatar di Redazione 8 Luglio 2020 | 06:08

Quante volte nella vita ci è capitato di voler mollare. Ci sono stati sicuramente momenti in cui avremmo voluto arrenderci, in cui siamo stati presi dallo sconforto. È proprio nei momenti in cui le forze vengono meno che bisogna attingere alla nostra forza interiore e andare avanti con la convinzione di potercela fare.

Chi è tenace solitamente rimane fermo sul proposito. La persona tenace affronta le avversità che incontra durante la strada, è flessibile rispetto ai cambiamenti che incontra e li accoglie affrontando così le situazioni più avverse, anche quelle che non ha mai considerato di poter vivere.

 

Non rinunciare agli obiettivi

Essere tenaci richiede un grande sforzo, significa non allontanarsi mai dagli obiettivi. Quando siamo tenaci, diciamo a noi stessi che vale la pena di combattere per il nostro obiettivo perché ha davvero valore per noi.

Quindi quando è che riusciamo ad essere davvero tenaci? Quando abbiamo ben chiaro nella nostra mente cosa desideriamo. La tenacia è quella forza che ci fa insistere e persistere anche nelle difficoltà.

La persona tenace non è testarda, ma flessibile: davanti alle avversità si ferma a riflettere e cerca di trovare il modo migliore per superare l’ostacolo, sapendo che a volte basta solo creare il modo per aggirarlo.

 

Aperti al cambiamento

Potremmo cambiare percorso durante il tragitto, ma non l’obiettivo. Se non manterremo la mente aperta nei confronti del cambiamento, penseremo che la possibile soluzione al problema sia una soltanto.

La tenacia infatti è legata alla capacità di creare costantemente nuovi percorsi per realizzare ciò che abbiamo nel cuore, ci insegna a guardare le cose dall’alto, ad avere una visione prospettica e non legata al tutto e subito.

La tenacia è quella caratteristica che contraddistingue chi è in grado di capire l’importanza di ogni piccolo passo, perché ogni piccolo passo avvicina al traguardo.

Il talento da solo non basta, ci vuole tenacia. A tal proposito Albert Einstein affermava: “Io so con assoluta certezza di non possedere un talento speciale; la curiosità, l’ossessione e l’ostinata resistenza, unita all’autocritica, mi hanno portato alle mie idee”

 

Allenamento fondamentale

Si può aumentare quindi la tenacia? Come si diventa più tenaci? Con la ripetizione delle azioni. Studi scientifici hanno dimostrato che ripetere la stessa attività per un periodo di tempo che va dai 30 ai 60 giorni aiuta ad allenare la tenacia. La ripetizione va a incidere sui percorsi neuronali fino a crearne di nuovi…ma ci vuole tempo.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Tutto quello che avreste voluto sapere sui fondi attivisti e non avete mai osato chiedere

I primi 10 investitori attivisti di Wall Street stanno assumendo un’importanza sempre maggiore ...

Arriva in edicola PRIVATE di maggio

Sarà disponibile da domani il nuovo numero di PRIVATE, con l’intervista di copertina a Mauriz ...

Il venture capital punta al miliardo

Investire nelle aziende con una breve storia alle spalle è ad alto rischio. Questo spiega perché i ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X