Intesa, colpaccio in Svizzera

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 3 Ottobre 2020 | 08:34
Vicina l’acquisizione della banca privata Reyl con 13,5 mld di franchi di masse. Il management resterà col 30%. McKinsey è l’advisor.

Intesa Sanpaolo attraverso la controllata Intesa Sanpaolo Private Banking Suisse Morval guidata da Marco Longo e con McKinsey quale advisor intende acquistare la maggioranza della banca di gestione patrimoniale svizzera Reyl Bank (in questo articolo avevamo tratteggiato il profilo e le strategie dell’istituto elvetico), che con 230 addetti porta in dote 13,5 miliardi di franchi in masse in gestione e una clientela di alto profilo, lasciando all’attuale management il 30%. Intesa ha infatti intenzione di espandere le proprie attività nel wealth management e nel 2017 ha acquisito dalla famiglia Zanon di Valgiurata la Banque Morval, con sede a Ginevra.

Reyl, fondata da Dominique Reyl nel 1973 e guidata dal 2008 da Francois Reyl, ha lanciato quest’anno Alpian Sa, una banca privata digitale, mentre l’anno scorso è partita Asteria Investment Managers, una società affiliata d’investimento a impatto sociale. Non si conosce l’importo del bitz elvetico, anche se tre anni fa Intesa aveva rilevato Banque Morval, che all’epoca portava in dote 2 miliardi circa di masse, per una valutazione compresa tra i 150 e i 200 milioni di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Intesa Sanpaolo, doppia emissione obbligazionaria in valuta estera

Fideuram, risultato netto in calo nel 2020

Fineco e Banca Generali, questo brand è uno spettacolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X