Private banking: la raccolta cresce anche nella stagione del Covid

A
A
A
Private di Private 15 Ottobre 2020 | 10:09

I clienti del private banking continuano a investire, a dispetto della volatilità dilagante sui mercati finanziari e della recessione in atto che ha spinto ai massimi i depositi sui conti correnti da parte delle famiglie italiane.

Nel corso di un’audizione tenuta presso la Commissione Permanente delle Finanze della Camera dei Deputati, il presidente e il segretario generale di Aipb, Paolo Langè (nella foto) e Antonella Massari, hanno presentato i dati del mercato: dagli 883 miliardi di euro di aum registrati a dicembre 2019, si è passati agli 810 miliardi di euro (-8,4%) del marzo 2020, per poi rapidamente crescere agli 862 miliardi di euro (+6,5%) di giugno.

Langé ha sottolineato il ruolo sociale del private banking: “Ci poniamo a servizio del Paese. Il risparmio è un valore, come riconosciuto dalla Costituzione della Repubblica e dalla normativa europea, pertanto va salvaguardato e investito con attenzione e lungimiranza.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X