Private banker, le opportunità del superbonus per i clienti

A
A
A
Avatar di Redazione 17 Novembre 2020 | 10:41

Il Superbonus al 110% introdotto dal Decreto Rilancio ha creato un nuovo mercato secondario dei crediti fiscali con ritorni molto vantaggiosi per l’investitore. Un articolo del Sole, compreso nel rapporto sul mondo del Private Banking, ha descritto tutti gli aspetti più interessanti per la clientela facoltosa. Dalla possibilità di riqualificare, a costo zero, i propri immobili a quella di investire acquistando i crediti, che la normativa ha reso cedibili.

Il superbonus, infatti, permette di recuperare le spese sostenute del 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021 per interventi edili attraverso detrazioni nell’arco di 5 anni. Tutto questo ha innescato letteralmente un nuovo mercato, quello del commercio di crediti fiscali, capaci di tradursi in ritorni sicuri per l’investitore e con rischi paragonabili a quelli dei titoli di Stato.

L’agevolazione introdotta dal Decreto Rilancio interessa interventi di efficienza energetica, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti fotovoltaici e delle infrastrutture per la ricarica di veicoli negli edifici. È un’agevolazione temporanea, ma molto probabilmente sarà prorogata dal Governo. Le modalità di fruizione sono tre: diretta, attraverso lo sconto in fattura o tramite la cessione del credito stesso a fronte di liquidità. Uno scenario, questo, che per la clientela private banking può tradursi in una doppia opportunità: cioè, per l’appunto, la possibilità di riqualificare il proprio patrimonio immobiliare godendo di una detrazione che va aggiungersi a quelle già presenti e la possibilità di ricorrere alla cessione, alimentando così un mercato secondario molto interessante.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Private banking in Italia, obiettivo 1000 miliardi nel 2022

Private banking, l’ascesa continua delle reti. Banca Generali regina della crescita

Bnl-Bnp Paribas, un nuovo fondo di Algebris per il private e il WM

Le sfide d’autunno del private banking

Cassa Lombarda, tris di private banker per la rete

Pb: come cambiare per sopravvivere

Consulenza e private banking, la svolta di Banca Carige (e Cesare Ponti)

Le sfide del private banking italiano

Nel private banking europeo su le masse, giù i profitti

Banca Generali: “Il futuro del private banking è sostenibile”

Private banking: un modello da esportazione

Private banking italiano, un modello di successo

Private banking, profitti in picchiata

Private banking, un’opportunità chiamata Spac

Private banking in Italia, ecco quanto vale e chi comanda

L’Africa è il nuovo Eldorado per il private banking

Il private banking guadagna spazio tra i canali distributivi

Banche europee, il rilancio passa dal private banking

Consulenti sveglia, i ricchi hanno voglia di investire

Banca del Fucino, pronti per il rilancio con Igea

Per le fiduciarie è l’ora del consolidamento

Il Private banking al fianco delle imprese

Banca Generali: il 10% del gestito sarà in fondi sostenibili

Investment bank, porte girevoli ai vertici

Wealth management: c’è spazio per chi innova

Private banking, prezzi troppo alti

Consulenza finanziaria: sub-advisory di qualità

Private banking: difendiamo i margini

Banca Finnat, colpo grosso per il private

In arrivo incentivi per gli Eltif

I paperoni scelgono la protezione

Anthilia Capital Partners, fiche da 5 milioni su Clevertech

Le sfide del 2019

NEWSLETTER
Iscriviti
X