Si avvicina la ripresa economica

A
A
A
di Private 17 Novembre 2020 | 11:25

Il 2021 sarà l’anno della ripresa economica. E’ la convinzione che si ricava dalla letttura del report annuale di UBS GWM, secondo il quale la produzione economica e gli utili aziendali torneranno ai livelli precedenti la pandemia. Secondo gli autori dello studio, gli investitori dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di ampliare il proprio portafoglio, allargando le scelte di investimento oltre le grandi società statunitensi, il reddito fisso a basso rendimento e il dollaro Usa.

UBS GWM si aspetta che alcune delle azioni meno performanti del 2020 avranno maggior potenziale di crescita nel 2021, con un’attenzione particolare ai settori ciclici e ai titoli a media capitalizzazione. Gli investitori che cercano la “prossima grande occasione” dovrebbero guardare ai settori fintech, greentech, healthtech e 5G.

Paolo Federici, market head di UBS Global Wealth Management in Italia, ha dichiarato: “Quello che
stiamo vivendo è senza dubbio un periodo di straordinaria emergenza che ha richiesto sin dal primo
momento risposte immediate e forti. Il prolungarsi della crisi sanitaria non ci ha colto impreparati: la
flessibilità, parte del nostro mantra, ci ha permesso di adattare processi ed infrastrutture rapidamente a
questa nuova normalità. Oggi più che mai i clienti dimostrano di aver bisogno di una consulenza
costante e a “tutto tondo”: l’approccio total wealth e una gamma prodotto che guarda al futuro
consentono ai nostri consulenti di cogliere tutte le opportunità che questa fase di mercato porta con
sé”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ubs Global Wealth Management, una rivoluzione per la struttura in Italia

Fondi, Ubs lancia il fondo Future of Earth

Banche, anche Ubs studia di offrire le criptovalute ai clienti

NEWSLETTER
Iscriviti
X