Quattro sentieri per il futuro del private banking

A
A
A
di Monica Regazzi 11 Dicembre 2020 | 06:42

Mentre assistiamo a un cambiamento della ricchezza finanziaria globale, ci dobbiamo aspettare anche un grosso cambiamento nella struttura degli operatori di private nanking. La necessità di scala combinata con la richiesta di specializzazione e possibilità di scelta potrebbe spingere il settore a convergere attorno a quattro diversi modelli.

 

Consolidamento su larga scala

I maggiori fornitori di servizi di private banking potrebbero raddoppiare la loro quota di mercato nei prossimi 20 anni. Il loro vantaggio di scala e la forza del loro bilancio consentiranno di coprire l’intera catena del valore, consolidando il loro ruolo di punto di accesso unico per soddisfare anche le esigenze più complesse dei clienti.

 

Operatori di nicchia. Sebbene nel complesso ci saranno meno boutique, rimarrà uno spettro di specialisti focalizzati. Queste aziende serviranno i clienti le cui esigenze sono altamente complesse, come i sottosegmenti HNW e UHNW che richiedono servizi altamente specialistici, che vanno dalla fornitura e gestione di aerei e yacht alla creazione di trust, alla formazione ai membri della famiglia su come ridurre al minimo i conflitti intergenerazionali. Altre boutique offriranno sofisticate opportunità di investimento, come l’accesso esclusivo a deal flow, opportunità di investimento in mercati chiusi, o impact investing. Questi operatori digitalizzeranno i loro processi, ma i loro modelli si baseranno maggiormente su un’intensa interazione umana.

 

Espansione di retail bank e asset manager

Considerando i segmenti affluent e HNW che sono grandi e in grande crescita, le banche retail e gli asset manager utilizzeranno la tecnologia e modelli ibridi per aggredire gli operatori di private banking tradizionali e offrire soluzioni di investimento semplici ma particolarmente attrattive per la loro base clienti esistente. Queste offerte saranno particolarmente attrattive in quelle “piazze” con una minor presenza di operatori di private banking consolidati.

 

Ingresso di Big Tech

Le grandi aziende tecnologiche come Amazon, Google e Microsoft hanno già costituito la base dell’infrastruttura e gli ambienti cloud per molti attori dell’industria finanziaria. Alcuni, tra cui Alibaba e Amazon, offrono anche una gamma di prodotti finanziari. Col tempo, i loro muscoli e le loro dimensioni finanziarie potrebbero permettere loro di salire di livello e fornire servizi di gestione patrimoniale a singoli individui del segmento affluent o HNW.

I modelli varieranno, ma tutti coinvolgeranno ecosistemi. I modelli degli ecosistemi saranno la normalità in futuro. Operatori grandi e piccoli coesisteranno, ciascuno dei quali funge da unico punto di accesso per i propri clienti, fornendo accesso alla piattaforma più ampia e curando le offerte in base alle esigenze specifiche dei clienti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X