Intesa, tentazione shopping “di nicchia” nel wealth management e nel private banking

A
A
A
di Redazione 9 Febbraio 2021 | 10:43

Intesa Sanpaolo SpA, il più grande prestatore italiano, potrebbe prendere in considerazione piccole acquisizioni nei settori del wealth management e del private banking in Europa per rafforzare alcune delle sue attività principali. A riportare questa voce è Bloomberg.

Secondo la testata americana, Intesa potrebbe prendere in considerazione l’acquisto di operatori “boutique”, piccoli giocatori o team di banchieri privati ​​in luoghi dove ci sono “molti italiani”, ad esempio la Svizzera, ha dichiarato lunedì l’amministratore delegato Carlo Messina in un’intervista a Francine di Bloomberg Television. Lacqua.

Sebbene  il wealth management offra “molte potenzialità”, il CEO ha escluso una grossa acquisizione in quanto i potenziali prezzi degli accordi attualmente sembrano troppo alti per generare sinergie adeguate.

Messina sta cercando di espandere le attività più redditizie della banca, tra cui assicurazioni, private banking e asset management, per contrastare i bassi margini di prestito, concentrandosi sull’integrazione di UBI Banca SpA, la piccola rivale acquistata lo scorso anno.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, colpaccio della raccolta a luglio. Eurizon e Intesa in testa negli afflussi

Esg e sostenibilità, all’esame tutti bocciati

Banche: diminuiscono le società, aumentano gli utili

NEWSLETTER
Iscriviti
X