Kairos: “Investire con attenzione al carovita”

A
A
A
Private di Private 14 Aprile 2021 | 06:23

Vito Andreola

 

“Oggi la maggiore preoccupazione degli investitori è relativa alle prospettive inflazionistiche nei mesi a venire. Dal canto nostro riteniamo, tuttavia, che le quotazioni attuali includano già un rialzo dei prezzi dei beni al consumo.

Massimo Trabattoni, head of italian equity di Kairos, sintetizza così la posizione della società su una delle incognite più pressanti del momento.

 

L’economia globale stenta a rialzarsi dopo la pesante recessione del 2020, mentre i mercati finanziari restano ben impostati. Cosa attendersi nei mesi a venire?

Non ci aspettiamo grossi scossoni perché l’enorme liquidità assicurata dalle banche centrali in questi anni, con la conseguenza di aver sostenuto gli asset finanziari, non cesserà da un momento all’altro. Se guardiamo alle medie storiche notiamo però che i multipli oggi sono elevati, anche in settori che sono stati pesantemente colpiti dalla crisi pandemica. Quanto basta per restare all’erta e scegliere con grande attenzione i titoli sui quali investire”.

 

A suo avviso le banche centrali saranno capaci di governare la situazione anche quando l’inflazione prenderà consistenza?

Se guardiamo al medio termine nessuno può dirlo. Per il momento le borse hanno già inglobato un certo aumento dei prezzi relativi ai beni al consumo, che per altro in buona parte sono legati alla situazione particolare. Mi riferisco ad esempio alla ricostituzione delle scorte aziendali dopo i mesi del lockdown e all’incremento dei prezzi di alcune commodity particolarmente legate al ciclo economico.

 

La Cina che è tornata a crescere già sul finire del 2020, gli Stati Uniti e la Gran Bretagna avanti con i piani vaccinali e poi l’Europa che arranca. Quali di queste aree appare più promettente sul fronte azionario?

Credo che ormai abbia poco senso focalizzarsi su singole aree geografiche sia perché le principali borse ospitano aziende globali, sia perché l’attenzione degli investitori si va spostando dalla geografia ai temi destinati a cambiare le nostre vite, come le nuove esigenze dei millennials, la sostenibilità e le nuove tecnologie. Sono ambiti che seguiamo con grande attenzione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X