Banche: UBS fa ricorso dopo la condanna in Francia

A
A
A
di Redazione 21 Dicembre 2021 | 10:01

UBS ha annunciato di aver presentato ricorso contro la condanna di secondo grado inflittale dalla Corte di appello di Parigi per aver aiutato dei facoltosi clienti francesi ad evadere il fisco nel periodo compreso fra il 2004 e il 2012, come riportato dal sito web della Rsi.

Il 13 dicembre il primo istituto bancario elvetico era stato condannato a pagare 1,8 miliardi di euro (circa 1,9 miliardi di franchi) fra multa (3,75 milioni), confische, risarcimento danni e interessi. Una sanzione comunque ridotta rispetto a quella ricevuta in prima istanza.

La mossa legale, compiuta entro il termine legale di cinque giorni, permetterà all’istituto rossocrociato di “valutare in profondità il verdetto” e “determinare i prossimi passi nell’interesse delle parti”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, la guerra in Russia affossa i numeri delle big italiane

Banche, prioritario completare il terzo pilastro dell’Unione Bancaria

Banca Mediolanum, ecco come funziona la remunerazione dei consulenti

NEWSLETTER
Iscriviti
X