Investimenti alternativi: Cta e Global macro per cavalcare i marosi

A
A
A
di Roberto Falzoni 5 Maggio 2022 | 06:37

Roberto Falzoni

La guerra in Ucraina, l’inflazione, la fine delle politiche monetarie espansive delle banche centrali: in un periodo di continua tensione sui mercati, in cui la direzione subisce fluttuazioni improvvise e violente, i gestori global macro e Cta sono un’importante allocazione nel portafoglio globale degli investitori. A differenza di un investimento buy and hold in azioni e obbligazioni, che dipende fortemente dal persistere di un trend al rialzo nel mercato, i gestori global macro e Cta possono aprire posizioni long e short su un ampio raggio di asset, incluse le commodities e le valute.

I trend in atto

Lo scenario attuale presenta condizioni ideali perché i gestori global macro possano generare rendimenti assoluti interessanti, contribuendo inoltre in modo significativo alla mitigazione del rischio e della volatilità di un portafoglio. In primo luogo, la fine della politica monetaria espansiva da parte di Federal Reserve americana e Bce, ha generato un rialzo dei tassi d’interesse e quindi un continuo calo nelle valutazioni dei bond. Per i gestori global macro e Cta questo ha aperto un opportunità per creare performance tramite posizioni short o relative value sull’obbligazionario.

Trading sulle valute

Un’altra classe di attivi interessante in questo periodo è il  trading sulle valute: dopo anni di equilibrio, i cambi hanno ripreso a muoversi in maniera rilevante, in particolare a fronte delle divergenze nelle politiche monetarie dei differenti paesi, come nel caso di Giappone e Cina che restano molto più dovish delle loro controparti occidentali, o di paesi emergenti come il Brasile, che hanno alzato i tassi in notevole anticipo, risultando in un apprezzamento e generazione di carry per la valuta nazionale, il Real.

Ma forse il mercato piu interessante sono le commodities, dove l’esplosione del ciclo rialzista  ha portato ad una volatilità sempre maggiore nel mercato dei future, dando la possibilità ai trader di raccogliere guadagni esponenziali, se capaci di leggere i trend in atto: basta pensare, ad esempio, all’aumento vertiginoso dei prezzi di petrolio, gas naturale e grano dopo l’inizio dell’invasione Russa in Ucraina. Infine, con la retorica che si sposta dal tema della ripresa post-Covid allo spettro della recessione, indotta dalle tensioni geopolitiche, le prospettive per il comparto azionario sono sempre più incerte, evidenziando il vantaggio che risiede nella flessibilità di potersi posizionare con scomesse sia ribassiste che rialziste sugli indici di mercato.

La performance dei gestori

In questa contingenza di forte opportunità per le strategie global macro e Cta, abbiamo analizzato le performance di gestori selezionati sulla piattaforma DB Select di Deutsche Bank, uno dei principali network per lo sviluppo, la certificazione e la distribuzione di prodotti di investimento alternativi. Le performance sono mediamente positive sull’anno 2022, sia per i gestori global macro diversificati, che per i gestori managed futures, con questi ultimi hanno registrato performance superiori, in particolare nel mese di Febbraio, beneficiando  dei trend emersi, negli ultimi mesi, sul mercato dei future, in particolare relativi alle commodities.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X