Il private equity italiano resiste ai venti di crisi

A
A
A
di Private 16 Giugno 2022 | 07:32

Nonostante tutto, gli investitori di private equity continuano a puntare sull’Italia. Secondo l’ultimo Osservatorio Pem curato dalla Liuc- Università Cattaneo, a maggio sono stati registrati 29 nuovi investimenti su aziende italiane, non molti meno dei 33 di maggio 2021, quando l’economia nazionale e internazionale era in un contesto ben più positivo.

Nonostante il leggero rallentamento dello scorso mese, il secondo trimestre viaggia su trend addirittura migliori rispetto al 2021 (132 deal rispetto ai 121 dopo i primi cinque mesi), che già aveva fatto registrare il record sul dato relativo al numero di operazioni realizzate nel nostro Paese.

A maggio, come sempre predominanti le operazioni di buy out (72%), frequenza elevata per i deal di add-on finalizzati all’aggregazione industriale, mercato notevolmente polarizzato nel Nord Italia con la Lombardia che da sola vale metà dei deal nazionali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti