Banca Generali Private, il private banking guarda ai giovani

A
A
A
di Redazione 26 Settembre 2022 | 10:07
Il Vice DG Bernardi “Puntiamo su una nuova fascia di professionisti e di servizi per affiancarci alla clientela private nascente”

Banca Generali punta sulla nuova generazione di private banker per intercettare le esigenze di pianificazione patrimoniale di una clientela sempre più giovane. Da inizio 2022, sono ben 42 i professionisti under 40 che hanno raggiunto la rete della Banca guidata dall’Ad Gian Maria Mossa, all’interno di un progetto di sviluppo mirato che punta a intercettare sul nascere i clienti private del futuro. Il percorso di inserimento di queste nuove figure all’interno della rete di Banca Generali avviene sia seguendo il canale tradizionale che quello, più innovativo, del team. Di questi ultimi, infatti, ben il 45% è costruito intorno alla collaborazione di un senior private banker e un under 40.

Oltre che sul reclutamento, il percorso di avvicinamento di Banca Generali a una fascia più giovane di clientela avviene anche attraverso l’ampliamento della gamma prodotti che da inizio anno si è arricchita con diverse soluzioni ad hoc, come la multiramo BG Oltre e le nuove linee della sicav Lux Im che strizzano l’occhio alle nuove generazioni puntando su macrotemi come la sostenibilità, la transizione digitale e le nuove forme di energia pulita.

I mutamenti del contesto socio-economico ci stanno spingendo a lavorare in una duplice direzione: da un lato continuiamo a sviluppare prodotti e servizi da mettere a disposizione della nostra rete storica per aiutarli a rispondere alle esigenze di pianificazione patrimoniale della clientela, dall’altro stiamo accogliendo giovani professionisti che sono maggiormente in grado di dialogare con una nuova fascia di clientela private – spiega Marco Bernardi, Vice Direttore Generale di Banca Generali, che aggiunge -. Siamo convinti che questa progressiva differenziazione dei modelli di servizio sia fondamentale per guidare la Banca verso un ulteriore salto dimensionale nei prossimi anni”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti