Azimut, tutta la spinta dei private markets

A
A
A
di Redazione 15 Novembre 2022 | 12:02

Pubblichiamo di seguito un post su LinkedIn a firma Paolo Martini, ad di Azimut Holding, dedicato all’attenzione di Azimut verso i mercati privati.

2,0 miliardi di euro a fine 2020
4,6 miliardi di euro a fine 2021
6,4 miliardi di euro a fine ottobre 2022
Questi sono i numeri di Azimut nei #privatemarkets un segmento che ora rappresenta quasi il 12% degli AuM e che è cresciuto di oltre il 40% dall’inizio dell’anno, in linea con l’obiettivo di 10 miliardi di asset, a fine 2024, annunciato nel settembre 2019. Tutto questo è possibile grazie al processo di democratizzazione dell’economia reale che per primi abbiamo avviato in Italia e che ci permette di far confluire il risparmio privato alle imprese sostenendo anche le idee innovative che il nostro Paese sa esprimere, come ad esempio quelle che racconto qui.
 
Con il fondo AZ ELTIF ALIcrowd II abbiamo partecipato alla campagna di equity crowdfunding lanciata da Cicero Experience su Mamacrowd con l’obiettivo di raccogliere capitali per ottimizzare la customer experience, attraverso lo sviluppo di tecnologie all’avanguardia, per espandersi sul territorio nazionale ed europeo attraverso nuovi canali di vendita e per investire in risorse umane. Cicero è una startup nata dall’intuizione di Chiara Redaelli e Francesco Cappoli che vuole esplorare un nuovo modo di viaggiare attraverso proposte personalizzate, rendendo le persone la fonte di valore del viaggio.
 
Recentemente, attraverso Azimut Digitech Fund, il veicolo di venture capital di Azimut Libera Impresa, abbiamo partecipato al round di investimento di Serenis startup, nata dall’idea di Silvia Wang e Daniele Francescon, che permette, utilizzando la tecnologia, di accedere online a servizi di psicoterapia e benessere mentale aprendo a più persone l’accesso a questi servizi.
L’operazione permetterà alla startup di sviluppare ulteriormente la sua rete di professionisti, incrementare il team interno anche con riferimento all’attività di comunicazione e marketing al fine di una maggiore divulgazione sul tema del benessere mentale.
 
Abbiamo partecipato, sempre con il fondo AZ ELTIF ALIcrowd II, alla campagna di equity crowdfunding di Lokky, insurtech italiana guidata da Paolo Tanfoglio, con la missione di proporre una polizza 100% personalizzata e digitale. Lokky è un intermediario assicurativo indipendente che si rivolge a micro-imprese, professionisti e freelance e con questa raccolta potrà consolidare il suo posizionamento, accelerandone la crescita, potenziare il branding e ampliare l’offerta con prodotti esclusivi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti