Con Blackstone il private equity ora è anche per i clienti individuali

 

Blackstone ha raccolto 1,3 miliardi di dollari per il lancio di un fondo di private equity su misura per clienti individuali facoltosi, che costituisce un ritorno al focus al di fuori dei tradizionali investitori istituzionali.

La somma sottoscritta al lancio dal Blackstone Private Equity Strategies Fund (sigla Bxpe) è la più grande mai raccolta dalla società d’investimento per un prodotto dedicato a investitori individuali.

Bxpe non prevede di offrire dividendi regolari agli investitori. Impone, inoltre, limiti ai riscatti trimestrali nell’ordine del 3% del patrimonio. La commissione di gestione ammonta all01,25%, con la previsione di una commissione di performance del 12,5% se viene superato nell’arco di un anno un rendimento del 5%.

La “pietra nera” ha mostrato di avere ancora un grande seguito sul mercato, sebbene lo scorso anno la sua immagine sia stata un po’ offuscata dalla scelta di limitare i prelievi del fondo immobiliare Breit per gestire il boom di richieste.

Secondo quanto riportato dal Financial Times, le sottoscrizioni per il Bxpe sarebbero dovute partire già un anno fa, ma poi è stato tutto rinviato a causa delle difficoltà riscontrate dal Breit.

Blackstone, con un patrimonio gestito di 1 trilione di dollari, è il più grande gestore patrimoniale alternativo del mondo. Il fondo Bxpe punterà ad acquisire partecipazioni societarie senza vincoli quanto ai settori economici.

Concorrenti come Apollo Global, Kkr, Carlyle Group e Brookfield hanno tutti progettato fondi simili per ricchi investitori individuali. Quest’ultimo costituisce un segmento ad alto potenziale di sviluppo, data la necessità di diversificare al di fuori del quotato.

“Finora gli investimenti alternativi da parte della clientela UHNWI hanno dovuto fare i conti con regole particolarmente stringenti. Lo scenario sta, però, cambiando e questo può creare l’opportunità per ridurre le distanze dal mercato Usa”. Così Jonathan Gray, presidente di Blackstone, in una recente intervista.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!