Ecco come allenarsi ad alta quota

Alessandro Scalici* *Osteopata e personal trainer. Universofitness.it

 

 

Fa parte della storia delle preparazioni atletiche, il ritiro stagionale in alta quota delle squadre che, per una quindicina di giorni o più, trasferiscono gli allenamenti in montagna per puntare sull’allenamento ipobarico.

 

Il meccanismo

Gli scambi gassosi negli alveoli polmonari avvengono per differenza di pressione tra l’ambiente esterno e quello interno agli alveoli stessi.

L’aria che respiriamo contiene circa il 21% di ossigeno e ha una pressione pari ad 760 mm di mercurio (mmHg). La pressione parziale dell’ossigeno è quindi di circa 160 mmHg. In alta quota la pressione, ossia il peso della colonna d’aria è minore: a 3.000 mt. la pressione parziale di ossigeno scende a circa 110 mmHg.

Inoltre la percentuale di emoglobina satura di ossigeno passa da circa 98% a circa il 90%. Il corpo vi si adatta, ottimizzando i sistemi di trasporto dell’ossigeno aumentando anche il numero e la misura dei globuli rossi.

Già dai 2000 mt. il corpo attiva nell’immediato quello che vengono definiti degli aggiustamenti come l’aumento del ritmo ventilatorio e aumento della frequenza e gittata cardiaca. Dopo circa quindi giorni, agli aggiustamenti seguono dei veri e propri adattamenti.

 

Vantaggi per l’organismo

L’ipossia porta a un aumento della produzione di globuli rossi. Tornati a livello del mare, più globuli rossi avremo nel sangue e maggiore sarà la quantità di ossigeno trasportata. Questo vantaggio si protrarrà per 15-30 gg.

Tutte le attività sportive che necessitano ossigeno, avranno un notevole miglioramento in quanto gli effetti dell’adattamento all’ipossia saranno come un vero e proprio doping naturale.

Anche in Italia nel 2023 è crollato il tabù che vietava l’utilizzo di camere ipobariche nelle preparazioni atletiche, equiparandole alla pratica del doping.

I vantaggi non sono esclusiva degli atleti professionisti; diversi centi fitness nel mondo infatti, hanno già cominciato a proporre sedute di allenamento ipobarico ai loro clienti. Un metodo interessante quindi per migliorare il metabolismo e, perché no, il dimagrimento.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!