Articoli con tag : economia Usa

Il debito societario rischia di affossare l’economia americana?

di Stefano Fossati

A cura di Joyce Gordon, Gestore di portafoglio azionario, e David Lee, Gestore di portafoglio a reddito fisso di Capital Group Secondo i dati della Federal Reserve, le emissioni societarie non finanziarie sono cresciute in maniera esponenziale fino a toccare il massimo storico di 9.950 miliardi di d ...

continua

Economia Usa, recessione dal 2020?

di Stefano Fossati

A cura di Martin Arnold, Economist di Schroders La guerra commerciale e una serie di dati deboli sul settore manifatturiero hanno fatto sorgere il dubbio di un possibile rallentamento in arrivo per l’economia Usa. Abbiamo quindi deciso di analizzare il mercato obbligazionario e quello del lavoro p ...

continua

Stati Uniti, il malato immaginario

di Stefano Fossati

A cura di Olivier De Berranger, Chief Investment Officer di La Financière de l’Echiquier La pubblicazione, mercoledì scorso, del Pil Usa per il terzo trimestre evidenziava una crescita solida al +1,9% annualizzato, ben superiore al consensus, al +1,6%, in significativa flessione rispetto al 2% d ...

continua

Trimestrali Usa, è il momento di fare i conti con l’economia reale

di Stefano Fossati

“La stagione degli utili per le società dello S&P500 non inizia sotto i migliori auspici. Le attese per ora parlano di una contrazione del 3,2% rispetto al terzo trimestre dello scorso anno, che diventa un -1% se si esclude il settore energetico. La discesa del Wti, che dal settembre scor ...

continua

Dati macro, segnali di debacle dagli Usa. Trump alla gogna per la Siria

di Stefano Fossati

A cura di Wings Partners Sim Quotazioni sui listini azionari altalenanti questa settimana con gli addetti ai lavori particolarmente focalizzati sulle evoluzioni in atto sul fronte gepolitico, specie se guardiamo alla Brexit, al mini-deal fra Usa e Cina e alla situazione in Siria. I dati macro non so ...

continua

Novelli (Lemanik): titoli di Stato statunitensi ed europei verso un apprezzamento

di Stefano Fossati

“Nel contesto attuale di guerra commerciale e di esuberanza del ciclo del debito, mi aspetto un sensibile ribasso dei tassi d’interesse in tutto il mondo e credo che avremo ulteriori spazi di apprezzamento per i titoli di Stato sia in Europa sia in Usa”. È l’analisi di Maurizio Novelli, ges ...

continua

Stiamo covando una recessione? L’analisi di Neuberger Berman

di Stefano Fossati

A cura di Brad Tank, Chief Investment Officer Fixed Income di Neuberger Berman La settimana scorsa, dopo essere stati a lungo sballottati qua e là dalle notizie politiche e geopolitiche, i mercati hanno potuto nuovamente focalizzarsi sui dati dell’economia. Purtroppo, il motivo per cui finalmente ...

continua

Tre elementi, più uno, che fanno preoccupare l’economia Usa

di Marco Caprotti

Stretta fra la possibilità di impeachment del presidente Donald Trump, dati macroeconomici in chiaroscuro e valutazioni eccessive dell’equity la Borsa americana nelle ultime settimane si è mossa con una certa prudenza. L’indice Morningstar US market in un mese (fino al primo ottobre e ...

continua

Guerra commerciale, se gli Usa rallentano più della Cina l’accordo si allontana

di Stefano Fossati

A cura di Notz Stucki Fin dalle prime battute della guerra commerciale il presidente Trump si è sempre posto nella posizione di chi ha il coltello dalla parte del manico, minacciando prima e imponendo poi i dazi, in modo da mettere alle strette la delegazione cinese. Egli ha sempre agito con la con ...

continua

Usa, doccia gelata dai dati Ism

di Stefano Fossati

La scorsa settimana senza dubbio ha certificato che i dati macro Usa hanno improvvisamente girato in negativo. Il primo allarme è arrivato con la pubblicazione dell’Ism manufacturing di settembre (47.8 da precedente 49.1 e vs attese per rimbalzo a 50), che ha clamorosamente deluso le attese, marc ...

continua

Taglio dei tassi, la Fed chiede tempo per guardare ai dati reali

di Stefano Fossati

A cura di Sonal Desai, Cio Franklin Templeton Fixed Income In occasione della riunione di politica monetaria di settembre, la Federal Reserve (Fed) ha tagliato di 25 punti base il suo tasso d’interesse di riferimento, portandolo a un range dell’1,75%-2% in linea con le attese dei mercati. A mio ...

continua

Dollaro Usa, i cinque temi da monitorare

di Stefano Fossati

A cura di Quentin Fitzsimmons, gestore obbligazionario di T. Rowe Price Il dollaro ha dimostrato una certa resilienza quest’anno nonostante il rallentamento dell’economia Usa. Alla luce di ciò, abbiamo individuato i 5 temi che vale la pena monitorare guardando all’outlook per il biglietto ver ...

continua

Gam: economia Usa, un concerto di campanelli d’allarme

di Stefano Fossati

A cura di Massimo De Palma, Responsabile team Multi Asset Italia di Gam (Italia) Sgr Il consumatore americano è una figura quasi mitologica per il capitalismo globale e per il sistema finanziario. Questo per ragioni fondate, trattandosi dell’attore più rilevante per il Pil statunitense (conta il ...

continua

Stati Uniti, uno scenario a due facce dominato dai rischi politici

di Stefano Fossati

“Lo scenario dell’economia Usa per il resto del 2019 e per il 2020 ha due facce. Da un lato, l’evoluzione dei dati economici resta positiva e coerente con una crescita “endogena” in moderato rallentamento nei prossimi trimestri, poco sopra il potenziale, ma senza segnali recessivi per ...

continua

Quanto può fare la Fed per l’economia Usa

di Stefano Fossati

“Con l’economia globale a fronteggiare venti contrari sempre più forti, abbiamo deciso di ridurre le nostre stime su crescita globale e tassi di interesse. La Federal Reserve ha però una varietà di strumenti ai quali attingere, alcuni anche non convenzionali, che pensiamo possano aiutare ...

continua

E ora la Fed fa i conti con i segnali di crisi dell’economia Usa

di Stefano Fossati

A cura di Sophie Casanova, Central Bank Economist di Edmond de Rothschild Come da attese, la Federal Reserve ieri ha tagliato i tassi di 25 punti base. La banca centrale americana ha indicato nuovamente che i propri tagli dei tassi facevano parte di un approccio preventivo, vale a dire di cautela, d ...

continua

Mercati depressi dai segnali di debolezza dell’economia Usa

di Stefano Fossati

A cura di Wings Partners Sim Pesante bordata all’ottimsimo dei mercati ieri alla pubblicazione del dato sull’ISM manifatturiero americano che manca clamorosamente le attese (49,1 contro attese a 51,2) entrando in territorio di contrazione per la prima volta dal 2016; particolarmente pesante il c ...

continua

L’economia Usa non è così solida come sembra: crescita e occupazione a rischio

di Stefano Fossati

Le osservazioni del presidente della Federal Reserve Jerome Powell nel foro di Jackson la settimana scorsa hanno confermato ciò che il mercato si aspettava già – un taglio di 25 punti base nel tasso dei fondi federali – senza però far cenno a un ulteriore allentamento. Secondo gli analist ...

continua

Trump affossa Wall Street: chi di dazi ferisce…

di Stefano Fossati

A cura di Giordano Beani, head of Multi-Asset Fund Solutions Italy di Amundi SGR Il tentativo di rimbalzo dei mercati azionari dai minimi della prima metà di agosto è in parte abortito sul finire di settimana scorsa. A farne le spese soprattutto, sulla scorta della locuzione latina “qui gladio f ...

continua

Economia Usa, segnali di debolezza: più vicina la fine del ciclo economico

di Stefano Fossati

L’economia Usa ha registrato il 121esimo mese consecutivo di crescita economica, sorpassando così il precedente record toccato negli anni ’90. A prima vista, sembrano esserci numerosi elementi positivi per gli investitori azionari, come una potenziale tregua sul fronte commerciale, un orientame ...

continua

Usa e Borse europee, semestre positivo su tutti i fronti

di Stefano Fossati

A cura di Alessandro Allegri, AD di Ambrosetti Asset Management Sim Un passo indietro e ora un passo avanti. Giugno ha infatti riportato il sereno sui mercati finanziari spazzando via le nuvole del mese precedente e cancellando pienamente i risultati pesantemente negativi di maggio. L’intonazione ...

continua

Economia Usa ancora in gran spolvero ma i rischi di recessione aumentano

di Finanza Operativa

A cura di Matteo Radaelli, Analista indipendente L’economia statunitense rimane solida ma i rischi di medio periodo continuano ad aumentare. I dati pubblicati nelle ultime settimane hanno, infatti, confermato come lo scenario economico per i prossimi mesi rimanga positivo, ma il continuo appiattim ...

continua

Economia Usa, la rotta è giusta, avanti così

di Finanza Operativa

A cura di Larry V Adam, CIO and Chief Investment Strategist – WM Americas, Deutsche Bank Wealth Management Dal momento che restano irrisolte le controversie commerciali internazionali (in particolare con la Cina, sul trattato NAFTA di libero scambio tra i paesi dell’America settentrionale e con ...

continua

Nel secondo trimestre Usa verso crescita al 2,5%, Ue ferma al 2%

di Finanza Operativa

A cura di Patrice Gautry, Chief Economist di Union Bancaire Privée – UBP Dopo una forte crescita nell’ultimo trimestre del 2017, l’attività è stata relativamente debole nei primi tre mesi del 2018, in particolare nelle economie sviluppate. Dove andrà l’economia globale nei prossi ...

continua

Usa, ha senso stimolare un’economia già in piena corsa?

di Finanza Operativa

A cura di Lukas Daalder, Chief Investment Officer di Robeco Investment Solutions. Trump non sembra condividere il vecchio adagio secondo il quale “i tetti si riparano quando splende il sole”, ossia l’invito a sfruttare le dinamiche di crescita positiva per consolidare la propria posizione fina ...

continua

E se vincesse Trump? Ecco cosa accadrebbe all’economia Usa

di Finanza Operativa

Di Mark Burgess, Responsabile azionario globale di Columbia Threadneedle Investments Se il prossimo 8 novembre 2016 Donald Trump dovesse essere eletto presidente degli Stati Uniti, quel giorno passerà alla storia come il primo caso in cui un imprenditore con scarsa esperienza politica è riuscito a ...

continua

Non farm payrolls sotto le attese. Ma non si allontana lo spettro del rialzo dei tassi

di Finanza Operativa

L’US Bureau of Labor Statistics (BLS) ha comunicato che, nel mese di agosto, sono stati creati, 173 mila nuovi posti di lavoro nei settori non agricoli, in calo rispetto alle attese (fissate a +223 mila unità). Il tasso di disoccupazione è sceso ai nuovi minimi dal 2008, raggiungendo il 5,1% (da ...

continua
NEWSLETTER
Iscriviti
X