Articoli con tag : effetti

Investimenti, Usa e tassazione delle aziende: il possibile impatto a Wall St.

di Redazione

L’esperienza insegna che quando si hanno le spalle al muro si finiscono per scovare delle risorse inaspettate. Non sorprende quindi se, messi alle strette dal debito, gli Stati Uniti abbiano di recente rispolverato una fonte di finanziamento che era stata costantemente ridotta per anni, o dece ...

continua

I mercati consolidano in scia ai dati macro Usa. Bce ininfluente o quasi

di Gianluigi Raimondi

La Bce, come da attese, ha lasciato le misure completamente invariate in termini di tassi, acquisti e guidance. La verità è che non c’era molta aspettativa per questo meeting, visto chiaramente come interlocutorio. La Lagarde ha dichiarato che il quadro macro è sostanzialmente in linea con ...

continua

Usa, cosa potrebbe cambiare con Biden alla Casa Bianca

di Alessandro Fugnoli

Da quando Sanders, con la complicità decisiva della Warren, è stato fatto uscire di scena per sempre, le presidenziali americane del 3 novembre non sono più state oggetto di attenzione da parte dei mercati. Biden è stato catalogato come una versione opaca e populista di Obama, un presidente con ...

continua

Covid, i timori di una seconda ondata pesano su azioni e petrolio

di Gianluigi Raimondi

Se l’Oms ha confermato che il peggio della pandemia non è ancora alle spalle, le torride previsioni economiche emanate dall’Fmi e dalla Banca Mondiale sembrano trovare parziale conferma nelle letture degli importanti dati macro cinesi dello scorso week-end con la produzione industriale ...

continua

Mercato azionario ed easing monetario

di Gianluigi Raimondi

La costanza e regolarità del rialzo a Wall Street, a fronte di un quadro macro poco esaltante e utili aziendali che solo recentemente hanno ripreso a crescere, ha ingenerato in larga parte degli investitori la convinzione che ciò dipenda interamente dal fatto che il bilancio FED abbia recentement ...

continua

Bce, possibile nuovo Qe: quali effetti sui tassi dei mutui Euribor ed Eurirs?

di Gianluigi Raimondi

A cura di Idealista.it A sette anni dallo storico “Whatever it takes” pronunciato da Mario Draghi nel 2012 al suo primo annuncio del quantitative easing – la misura di acquisto asset a favore degli Stati membri dell’Unione che si è rivelata fondamentale per iniettare liquidità nel sistema ...

continua

Aumenti dei dazi, effetti secondari in vista?

di Gianluigi Raimondi

A cura di Christian Nolting, cio globale di Dws La reazione della Borsa all’inasprimento della controversia sino-statunitense ha già ridotto i multipli di valutazione dell’indice S&P 500 fin sotto le recenti medie storiche. Ma l’intensificazione del conflitto ha inciso anche sul settore o ...

continua

L’impatto delle elezioni bavaresi sui mercati

di Finanza Operativa

Di D. Borowski, Head Macroeconomic Research e T. Kruse, Income & Risk Overlay,  Amundi AM L’esito: le elezioni politiche in Baviera hanno segnato la sconfitta del partito conservatore CSU, che ha perso la maggioranza assoluta, e del suo alleato, l’SPD. Dai risultati elettorali emerge una ...

continua

Guerra dei dazi, ecco i danni collaterali sul mercato della soia

di Finanza Operativa

Di Aneeka Gupta, Associate Director, WisdomTree Europe La Cina è il più grande importatore mondiale e il più grande acquirente di semi di soia americani. La crescita demografica, l’urbanizzazione e l’aumento dei redditi hanno contribuito a spianare la strada a un costante aumento dell ...

continua

Trade war, le implicazioni per gli investimenti secondo Lombard Odier IM

di Finanza Operativa

Di Charles St Arnaud, Senior Investment Strategist di Lombard Odier IM Esiste un rischio elevato che inizi una vera e propria guerra commerciale – non ultimo perché entrambe le parti credono fermamente di avere ragione. A nostro avviso, la controversia ha già avuto un impatto sulla propensio ...

continua

Primi effetti positivi della riforma fiscale americana

di Finanza Operativa

Di Olivier De Berranger, Chief Investment Officer di La Financière de l’Echiquier Il dibattito ferve e gli interrogativi si moltiplicano sull’impatto di lungo termine della riforma fiscale americana. Votata a fine dicembre, ha suscitato nel frattempo non pochi slanci di generosità da parte dei ...

continua

Fed, tutto come da copione oppure no?

di Finanza Operativa

A cura di State Street Global Advisors Come ampiamente atteso, durante il meeting di ieri la Federal Reserve (Fed) ha alzato i tassi di interesse di 25 punti base, mettendo a segno il terzo rialzo nel 2017. Considerando che il mercato aveva già preventivato un 98% di probabilità per tale mossa, la ...

continua

Embargo Qatar: la situazione resta gestibile ma non potrà perdurare

di Finanza Operativa

A cura di Coface A inizio dello scorso mese di giugno l’Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti, l’Egitto e il Barhein (conosciuti sotto il nome di «quartetto») hanno annunciato che avrebbero interrotto le relazioni diplomatiche con il Qatar, per le relazioni con l’Iran e l’accusa di soste ...

continua

Petrolio, taglio della produzione: l’impatto sugli investimenti

di Finanza Operativa

Di Eros Portillo Spetaliere, Analyst Oil & Gas, Metals & Mining, di Degroof Petercam AM Alla fine di settembre, l’Opec ha sorpreso il mercato annunciando un taglio della produzione tra 0,7 e 1,2 milioni di barili al giorno, con l’obiettivo di accelerare il ribilanciamento del settore pet ...

continua

Mercati obbligazionari ed elezioni americane: cosa conta davvero

di Finanza Operativa

Di Christopher Molumphy, cio di Franklin Templeton Fixed Income Group Nonostante la frenesia dei media attorno alle elezioni presidenziali americane, le implicazioni per gli investitori obbligazionari possono essere molto contenute. Detto questo, la corsa ad aggiudicarsi un seggio al Congresso, che ...

continua

Europa: silenzio inquietante dopo il referendum britannico

di Finanza Operativa

Di Christophe Bernard, Chief Strategist di Vontobel Il voto sulla Brexit nel Regno Unito è stata una catastrofe annunciata, che non si è però materializzata. Certo, l’economia del Paese subirà un contraccolpo e naturalmente i leader europei sono ancora traumatizzati dall’esito del referendum ...

continua

Emergenti: la Brexit colpisce la Turchia

di Finanza Operativa

A cura di Paul McNamara, responsabile investimenti di GAM Gli esiti della Brexit hanno colpito duramente gli asset degli Emergenti, laddove i bond in valuta locale hanno perso il 3% e i mercati azionari il 4,9% stando all’indice JP Morgan GBI-EM Global Div e all’MSCI EM Equity. Gli Emergenti non ...

continua

Petrolio a basso costo: in Italia,+ 0,1% di crescita aggiuntiva annua

di Finanza Operativa

Euler Hermes, società del gruppo Allianz e leader nell’assicurazione crediti, ha presenta uno studio dedicato agli effetti economico-finanziari generati dai livelli bassi del prezzo del petrolio dal titolo: Oil prices: Time for (nasty) second round effects. Mentre la domanda globale di petrolio d ...

continua

Volatilità elevata: che impatto ha sugli investitori?

di Finanza Operativa

A cura del team Multi-Asset Investment di Schroders Dopo quasi due anni e mezzo in cui i mercati sono stati stabilmente caratterizzati da un basso livello di volatilità, quest’ultima ha cominciato a crescere significativamente dall’estate del 2015. La ragione è da ritrovarsi nel deterioramento ...

continua

Metalli e rialzo dei tassi Usa: la correlazione storica non funziona più

di Finanza Operativa

Dal punto di vista teorico, per i metalli industriali e più in generale per tutte le materie prime, un rialzo dei tassi d’interesse pone una pressione ribassista essendo le materie prime un asset class che non paga interessi. Il risultato è uno spostamento da parte degli investitori dei propri f ...

continua

Ecco cosa ha detto ieri Janet Yellen

di Finanza Operativa

A cura di Alan Levenson, Chief US Economist, T. Rowe Price Come ampiamente atteso, il FOMC della Fed ha annunciato il rialzo del range dei tassi di interesse di 25 punti base, portandoli da 0-0,25% a 0,25-0,5%. Si è trattato del primo incremento dei tassi da giugno 2006 e della prima volta che il l ...

continua

Divergenza c’è stata e continuerà ad esserci

di Finanza Operativa

a cura di Jim Leaviss, Responsabile del team Retail Fixed Income di M&G Investments Anche se può non sembrare, il 2015 è stato caratterizzato da un mercato Orso per quanto riguarda i titoli di Stato UK e Usa, con rendimenti che sono aumentati di circa 20 e 30 punti base (bps) alla scadenza. In ...

continua

Cause ed effetti del sell-off sui mercati globali

di Finanza Operativa

“Flash crash”, inizio di una fase di mercato ribassista oppure una sana correzione? Sono solo alcune delle svariate interpretazioni del crollo dei mercati verificatosi nel mese di agosto. Su un punto però, gli investitori sembrano concordare: ci troviamo in un contesto di volatilità. Lo scorso ...

continua

La politica “dell’aspirapolvere” della Bce

di Finanza Operativa

di Asoka Woehrmann, cio Deutsche AWM L’era glaciale dei risparmiatori I tassi di interesse negativi sono il nuovo territorio dell’economia, ma finora nessun segnale sembra indicare un massiccio esodo di liquidità per evitare i rendimenti sotto zero. Un tempo vigeva la regola aurea che i tassi d ...

continua
NEWSLETTER
Iscriviti
X