Articoli con tag : gap

Tenaris richiude il gap aperto lo scorso marzo. I prossimi target

di Gianluigi Raimondi

Tenaris ha oltrepassato in area 7,30 euro la resistenza statica di medio termine andando poi a richiudere il gap ribassista aperto lo scorso marzo. Un movimento che permette la continuazione del canale ascendente all’interno del quale appaio inseriti i corsi dal minimo segnato a novembre a 3,7 ...

continua

A2a pronta per chiudere il gap ribassita aperto lo scorso marzo

di Gianluigi Raimondi

A2a sta testando in area 1,40 euro l’importante resistenza statica di medio termine. Un livello oltre il quale, complice anche l’ancora relativa distanza dalla zona di ipercomprato tecnico dei principali indicatori, il titolo potrebbe poi chiudere il gap ribassista aperto a quota 1,50 l ...

continua

Ftse Mib, gap da chiudere all’orizzonte

di Fabio Pioli

Il future sul Ftse Mib è sulle sue resistenze di periodo (23.000 punti) e distante dai suoi supporti (20.500 punti) (Figura 1). Figura 1. Future FtseMib – grafico settimanale Di per sé questo è bastante per allontanare l’idea di comprare. Ma a complicare un poco il quadro sono i gap, che si p ...

continua

Azioni aurifere ancora con un poteziale inespresso

di Gianluigi Raimondi

“Ai nuovi massimi dell’oro non è corrisposta una performance coerente da parte dei Gold Miners (ovvero le azioni aurifere, ndr) il cui indice dista ancora un buon 75% dai massimi del 2011. In quest’ottica ha senso attendersi una outperformance dei produttori, se l’oro dovesse stabil ...

continua

Nexi oltre la trendline discendente. I prossimi target tecnici

di Gianluigi Raimondi

Nexi la tenuta del supporto di lungo termine in area 8,55 euro e il successivo superamento della reeistenza, statica e di medio-lungo termine in zona 10,20, ha spinto il titolo a oltrepassare di slancio a 11,40 euro la trendline discendente che da fine febbraio ingabbiava i corsi in un canale ribas ...

continua

Snam, movimento a “V”?

di Gianluigi Raimondi

Snam sta disegnando un movimento a “V” dopo la brusca correzione di fine giugno, il minimo a 4,30 euro e il successivo rimbalzo. Per assistere al completamento di questa figura tecnica, il cui obiettivo ultimo è individuabile in area 4,80/4,85, è però essenziale l’incrocio al r ...

continua

Fca apre un gap rialzista in scia ai rumors sull’interesse di Renault/Nissan

di Gianluigi Raimondi

Fca torna sugli scudi a Piazza Affari A sostenere le quotazioni di Fiat Chrysler Automobiles (Fca) ancora indiscrezioni su possibili operazioni straordinarie che coinvolgerebbero il gruppo italo americano. Nel dettaglio, secondo quanto riportato dal Financial Times il colosso Renault/Nissan sarebbe ...

continua

Crescita globale, il gap con gli USA si sta chiudendo?

di Finanza Operativa

A cura del Team EMEA Multi Asset di Bmo Global AM A inizio anno la maggior parte degli esperti si era mostrata ottimista sulle prospettive per il 2018, prevedendo il proseguimento della tendenza rialzista registrata nel corso dell’anno precedente. I dati registrati nell’ultimo trimestre del ...

continua

In Cina le riforme continuano a spingere la crescita

di Finanza Operativa

A cura di Michael Lai, responsabile delle strategie azionarie Cina e Asia-Pacifico di GAM Nonostante si parli di un rallentamento in Cina, l’economia di Pechino rimane resiliente. Uno degli aspetti che ha rivestito la maggiore importanza è stato il successo del governo nella realizzazione delle r ...

continua

Attenzione al “Trump gap”

di Finanza Operativa

Di Ariel Bezalel, Head of Strategy, Fixed Income di Jupiter AM In seguito ai dati economici positivi visti di recente (sebbene riguardino indicatori economici più “soft” come i sondaggi sulla fiducia dei consumatori) e al proseguimento del reflation trade di Trump, potrebbe sembrare che gli Sta ...

continua

Un nuovo super-ciclo delle commodity è alle porte?

di Finanza Operativa

A cura di Christian Gerlach, gestore delle strategie sulle commodity di GAM Il principale interrogativo del momento è se lo slancio positivo che abbiamo osservato recentemente nei prezzi delle materie prime testimoni la prima significativa inversione di tendenza dalla crisi finanziaria del 2008. Gl ...

continua
NEWSLETTER
Iscriviti
X