Articoli con tag : Growth

La seconda rotazione settoriale: come valorizzare i titoli healthcare

di Stefano Fossati

“L’arrivo dei vaccini ha rappresentato un vero e proprio punto di svolta per i mercati azionari, in quanto i titoli appartenenti alla componente settoriale più ciclica dell’economia hanno cominciato a essere più attraenti”. Lo spiega Giacomo Calef, Country manager di Notz Stucki. D ...

continua

Pharus: prudenza sui titoli growth, dinamiche simili alla bolla delle dot-com

di Stefano Fossati

“In alcuni segmenti di mercato vediamo dinamiche molto vicine alla bolla delle dot-com del 2000 e questo ci fa essere prudenti, in particolare su alcuni dei così detti long duration equity. Rimaniamo invece positivi sull’equity in generale, e preferiamo settori più tradizionali e che hanno an ...

continua

Columbia Threadneedle: nessuna alternativa alle azioni

di Stefano Fossati

“Dopo la netta rimonta dai minimi di marzo, le valutazioni dei mercati azionari appaiono ora elevate. Nel bel mezzo della seconda ondata di Covid-19, l’incertezza comincia a incidere sulla ripresa degli utili, e anche se le Presidenziali statunitensi sono ormai alle nostre spalle – malgrad ...

continua

Dpam, ottimismo sull’azionario nel 2021

di Stefano Fossati

“La pandemia ha portato a sfide gigantesche in tutto il mondo mettendo a dura prova il nostro modo di lavorare interconnesso a livello globale. Eppure, c’è sempre un lato positivo. Le consistenti espansioni del bilancio delle banche centrali di quest’anno hanno reso meno netta la ...

continua

Denize (Oddo AM): “Azioni growth europee in primis”

di Gianluigi Raimondi

Per le azioni è stata una buona estate. Dopo le pesanti perdite della primavera, si sono riprese a ritmi sorprendentemente rapidi, troppo rapidi per molti investitori che erano rimasti cauti dall’inizio della crisi. A fine estate è normale chiedersi se sia ancora il momento giusto per investire ...

continua

I titoli growth sono diventati pericolosi? La view di Carmignac

di Gianluigi Raimondi

Ormai da oltre dieci anni la gestione degli strascichi della crisi del 2008 ha avuto come conseguenze una scarsa ripresa economica globale e un calo senza precedenti dei tassi d’interesse. Pertanto, le aziende in grado di generare una forte crescita dei profitti avevano beneficiato di performance ...

continua

Rotazione di stili d’investimento: “growth” vs. “value”

di Stefano Fossati

A cura di William Davies, Cio Emea e Responsabile azionario globale di Columbia Threadneedle Investments Le rotazioni di stile, con cui gli investitori passano da uno stile d’investimento all’altro, non sono nulla di nuovo. Accade in quasi tutti i cicli d’investimento che stili div ...

continua

I mercati emergenti beneficeranno della rotazione da growth a value

di Stefano Fossati

A cura di Wim-Hein Pals, responsabile del team Emerging Markets e Arnout van Rijn, Cio Asia Pacifico di Robeco Negli ultimi venticinque anni l’universo d’investimento dei mercati emergenti è mutato radicalmente. A metà degli anni ’90 Messico e Malaysia avevano ancora un peso preponderante. O ...

continua

Value vs growth: possibile una rotazione settoriale?

di Gianluigi Raimondi

“Finalmente è arrivato l’annuncio della BCE. La ricetta di Draghi prevede un taglio sul tasso dei depositi di 10 punti base (ora siamo a -0,50%), un nuovo Quantitative Easing con l’acquisto di 20 miliardi di titoli al mese, modifiche alle condizioni delle TLTRO ed il proseguimento del ria ...

continua

Lo stile d’investimento “value” tornerà di nuovo di moda?

di Gianluigi Raimondi

Dopo molti anni di sottoperformance, è giunto il momento per lo stile d’investimento “value” di tornare sulla scena? Ecco di seguito l’opinione di Philippe Denef, CIO Quantitative Equity di DPAM. Un’analisi delle valutazioni mostra che gli investitori “comprano ciò che funziona ...

continua

Perché, nonostante il 2018, bisogna mantenere i titoli Value in portafoglio

di Finanza Operativa

A cura di Michele De Michelis, Responsabile investimenti di Frame Asset Management Il 2018 è stato sicuramente uno degli anni peggiori per l’industria della gestione del risparmio (peggio addirittura del 2008), che ha visto praticamente tutte le asset class riportare  perdite , in alcuni ...

continua

Perché, nonostante il 2018, bisogna mantenere i titoli Value in portafoglio

di Finanza Operativa

A cura di Michele De Michelis, Responsabile investimenti di Frame Asset Management Il 2018 è stato sicuramente uno degli anni peggiori per l’industria della gestione del risparmio (peggio addirittura del 2008), che ha visto praticamente tutte le asset class riportare  perdite , in alcuni ...

continua

Indicatori di acquisti selettivi all’orizzonte

di Finanza Operativa

A cura di Michele De Michelis, responsabile investimenti di Frame AM Se pensiamo che la storia si ripeta, dobbiamo necessariamente analizzare alcuni fenomeni che regolarmente si verificano sui mercati finanziari e che spesso generano anche ottime opportunità di acquisto purché si sia disposti a ...

continua

Fondi Usa, le azioni growth americane fanno la differenza rispetto alle value

di Finanza Operativa

A cura di Morningstar Lo stile conta, quando si parla di fondi di investimento. Soprattutto, dicono gli analisti di Morningstar, se si tratta di strumenti dedicati agli Usa. “Negli ultimi nove anni, che coincidono con la fase di Toro vista negli Stati Uniti, le azioni growth sono state le regine ...

continua

Darwinomics, cogliere la crescita dei vincitori di domani

di Finanza Operativa

A cura di Geoffroy Goenen, Head of Fundamental Europe Equity Management di Candriam Investors Group In un contesto macroeconomico caratterizzato da una crescita globale moderata, da tassi di interesse costantemente bassi e da valutazioni interessanti sui titoli azionari europei, la migliore strategi ...

continua

Emergenti 2018: value o growth?

di Finanza Operativa

A cura di Pictet Am Negli ultimi cinque anni, nei paesi in via di sviluppo, le azioni value sono sempre rimaste indietro rispetto alle azioni growth, ma la situazione potrebbe presto ribaltarsi. La storia dimostra infatti che le azioni value dei paesi emergenti tendono a sovraperformare quando la cr ...

continua

Morningstar: “Il growth cede il passo al value”

di Finanza Operativa

A cura di Morningstar Il growth ha corso tanto, forse troppo. E, dicono gli analisti di Morningstar, il ritorno all’investimento value potrebbe essere alle porte. I primi segnali in questo senso si sono già fatti vedere. Nel 2017, ad esempio, la categoria Morningstar che raccoglie i fondi che inv ...

continua

Possibile punto di svolta per l’azionario Value

di Finanza Operativa

A cura di Nicolas Simar, Head of Equity Value Boutique di NN Investment Partners  La mancanza di pressioni inflattive in Europa e negli Stati Uniti, nonostante dati macroeconomici solidi su entrambe le sponde dell’Atlantico e contesti di quasi piena occupazione in Germania e negli USA, ha tenuto ...

continua

Non ci sono più i “value” di una volta

di Finanza Operativa

A cura di Morningstar Non ci sono più i value di una volta. A partire dagli anni ’90 i rendimenti dei titoli delle società improntate al valore hanno viaggiato di pari passo con gli yield di quelli growth. “Negli utimi 10 anni, tuttavia, soprattutto negli Stati Uniti i primi hanno iniziato a p ...

continua

Debt, Growth and Inflation

di Finanza Operativa

A cura di Walter Snyder, Swiss Financial Consulting Economists wax eloquent over the platitude that debt stifles growth. It is therefore not surprising that growth in the US has slowed since 2008 and Europe struggles to match pre-crisis results. Japan is a special case that has been stagnating for d ...

continua

I titoli Value restano estremamente convenienti

di Finanza Operativa

A cura di CA Indosuez Wealth Management Dall’estate del 2016 sono stati registrati segnali sempre più evidenti di un cambiamento della strategia da parte delle Banche Centrali (BOJ, BCE, normalizzazione della politica della Fed). Questi cambiamenti nella retorica e nelle azioni delle banche c ...

continua

Il dibattito Value vs Growth fa rumore, ma nasconde fondamentali fragili

di Finanza Operativa

A cura di Franz Weis, Portfolio Manager di Comgest Il rally dello stile value ha avuto una presa salda sui mercati azionari europei nella seconda metà del 2016. La vittoria di Donald Trump ha giovato in modo particolare al settore value per eccellenza, quello finanziario. L’indice MSCI Europe Val ...

continua

Di metodologie quantitative miste…

di Finanza Operativa

A cura di Daniele Bernardi, Ad Diaman scf E’ tempo di vacanze e quindi invece di parlare di metodologie quantitative e di concetti complicati, vorrei proporne uno semplice:Parlare del comparto Mathematics della DIAMAN Sicav.E’ una marchetta? in realtà no perché è un comparto di cui DI ...

continua

Automatic growth

di Finanza Operativa

A cura di di Walter Snyder, Swiss Financial Consulting The central bankers have been desperately trying to promote growth with zero and negative interest rates coupled with massive injections of liquidity into the global economy without much success. Equity prices have been pushed up thanks to stoc ...

continua

Lo stile ‘value’ sottoperforma lo stile ‘growth’ da 9 anni!

di Finanza Operativa

A cura di Luuk Jagtenberg, Investment Strategist, Kempen Capital Management Alcuni fattori di rischio hanno generato rendimenti sopra la pari, fatto ampiamente discusso nella letteratura finanziaria. Il premio alla capitalizzazione (small versus large) e il premio al valore (value versus growth) son ...

continua

C’è ancora spazio per il bull market americano

di Finanza Operativa

A cura di Alexandra Walker-Ott, gestore del fondo Julius Baer Multistock US Value Stock Sulla scia di una fase molto debole, durante la quale il mercato azionario statunitense ha perso circa il 10% nel giro di quattro giorni, l’indice MSCI USA e lo S&P 500 hanno registrato un calo di circa l ...

continua

Combining Value and Momentum in Stock Selection and Market Timing

di Finanza Operativa

A cura di Wesley R. Gray, Alpha Architect Recently, we wrote two posts about how to combine Value and Momentum for stock selection purposes (Part 1 and Part 2). We followed this piece with a post on combining value and momentum for market timing purposes. In this post, we review the use of co ...

continua

Asset allocation toniche a luglio. Ecco i pesi per agosto

di Finanza Operativa

Listinivolatili a luglio,con la componente azionaria che beneficia della ripresa dell’S&P500 in euro (+2,8% circa nel mese) e dell’Msci World (+2,4%). Ferma l’Europa (+0,6% l’EuroStoxx50), guadagnano terreno invece gli Etf tematici di Ubs sugli Usa (Value +1,8% e Growth + ...

continua
NEWSLETTER
Iscriviti
X