Articoli con tag : Iran

Trump pompiere spinge gli acquisti a Wall Street

di Massimiliano Carrà

“L’Iran sembra allentare le tensioni e gli Stati Uniti sono pronti alla pace”. Così il presidente americano Donald Trump spegne l’ipotesi di una guerra e permette da una parte ai principali indici di Wall Street di aumentare i guadagni e chiudere nella giornata di ieri in rialzo di circa me ...

continua

Il petrolio Brent non conferma il sorpasso dei 70$. Per ora almeno

di Gianluigi Raimondi

Il botta e risposta tra Usa e Iran ha riportato, seppure per breve tempo per ora, le quotazioni del petrolio Brent al di sopra della soglia tecnica e psicologica dei 70 dollari per barile. I corsi del greggio sono fatti poi ridiscesi in area 68,70 dollari e, benchè restino inseriti in un canale asc ...

continua

Tenaris cresce negli Usa: può essere scommessa difensiva

di Luca Spoldi

Tenaris incerta a Piazza Affari, dove il titolo ha aperto in rialzo, complice la decisione del presidente americano Donald Trump di far eliminare a Baghdad il potente generale iraniano Soleimani, per poi ripiegare sui livelli della chiusura di ieri a 10-10,10 euro per azione. La società che fa capo ...

continua

Il petrolio Wti torna a infiammarsi dopo l’uccisione del generale iraniano Soleimani

di Gianluigi Raimondi

L’attacco americano a Bagdad contro il generale iraniano Soleimani ha spinto il petrolio Wti a toccare il massimo degli ultimi quattro mesi a 63,83 dollari per barile. Il rischio, avvertono alcuni gli operatori, è quello che si passi da con una “proxy war” con dietro Iran da una ...

continua

Petrolio, l’Iran mette in guardia contro una “guerra totale”. Focus su Saras

di Stefano Fossati

Il ministro degli Esteri iraniano mette in guardia su una “guerra totale“. In un’intervista alla Cnn, l’esponente di Teheran ha avvertito che il suo Paese si rivarrà su obiettivi statunitensi o sauditi in Iran in caso di raid come rappresaglia per gli attacchi contro gli imp ...

continua

Petrolio e geopolitica, gli effetti sul prezzo del barile

di Stefano Fossati

A cura di Nitesh Shah, Director Research di WisdomTree Con l’Iran chiuso in un angolo e l’aumento della tensione tra il regime di Teheran e la Casa Bianca, si parla nuovamente di chiudere lo Stretto di Hormuz, snodo cruciale da cui transita la maggior parte del petrolio mediorientale. Si tratta ...

continua

Politiche monetarie, Iran, Brexit: sarà un’estate calda

di Stefano Fossati

A cura di Olivier de Berranger, Chief Investment Officer di La Financière de l’Echiquier La scorsa settimana è stata, per molti versi, ricca di eventi così come quella appena iniziata, che culminerà con il G20 dei 28 e 29 giugno prossimi. A livello monetario, la Banca Centrale Europea (Bce) ...

continua

Economia globale, ancora alle prese con l’incertezza

di Max Malandra

All’inizio dell’estate 2019, l’economia mondiale è ancora afflitta dalle incertezze. I mercati azionari globali hanno registrato sicuramente un miglioramento rispetto alle performance di fine 2018, ma nella maggior parte dei Paesi l’attività manifatturiera rimane debole, mentre il live ...

continua

Trump infiamma le quotazioni del petrolio Wti

di Max Malandra

Le quotazioni del petrolio s’infiammano. Il future sul Wti quotato al Nymex di New York, dopo aver rotto la resistenza statica di 64/5 dollari, si sta ora confermando in area 66 dollari dopo le ultime imposizioni statunitensi in merito all’embargo sul petrolio iraniano. Una notizia che h ...

continua

Iran, le sanzioni colpiscono anche la Svizzera

di Finanza Operativa

Le nuove sanzioni statunitense contro l’Iran hanno un effetto indiretto anche sulla Svizzera. Quest’ultima è infatti una delle principali piazze del commercio di materie prime al mondo, soprattutto per quanto riguarda il petrolio. Il 35% dell’oil viene infatti trattato da aziende ...

continua

Trimestrali, in arrivo risultati solidi per il settore energetico

di Finanza Operativa

Di Pierre Melki, Equity Analyst Advisory & Research di Ubp A settembre il prezzo del WTI è sceso del 4% durante la prima settimana del mese, per poi salire di quasi il 12% per raggiungere i 75 dollari al barile all’inizio di ottobre. Il rally è arrivato mentre gli investitori stanno valu ...

continua

Petrolio, quanto pesa la guerra commerciale sul settore energetico?

di Finanza Operativa

Di Pierre Melki, Equity Analyst Advisory & Research di Ubp I prezzi del petrolio WTI sono scesi di quasi il 10% dall’inizio di luglio. All’inizio di agosto, i prezzi del petrolio hanno iniziato la loro più lunga serie settimanale di cali in tre anni. Le tensioni commerciali tra Stat ...

continua

Nuove sanzioni Usa contro l’Iran, le azioni a rischio

di Finanza Operativa

Gli Stati Uniti hanno annunciato ufficialmente che verranno nuovamente introdotte una serie sanzioni contro l’Iran che erano state rimosse dopo l’accordo sul nucleare. Nel dettaglio, la prima tranche di sanzioni riguarda, tra le altre cose l’acquisto, di dollari da parte del govern ...

continua

Petrolio, l’Arabia sospende le spedizioni nel Mar Rosso. Gli effetti sui prezzi

di Finanza Operativa

L’Arabia Saudita ha sospeso, seppure temporaneamente, le spedizioni di petrolio in partenza dal Mar Rosso attraverso stretto Bab-El-Mandeb a seguito di un nuovo attacco degli Houti yemeniti, appoggiati dall’Iran. “Gli impatti sono ancora da valutare – avvertono dalla Mazziero ...

continua

Nuovo embargo per l’Iran, impatto limitato sui mercati… per il momento

di Finanza Operativa

A cura di Olivier De Berranger, Chief Investment Officer di La Financière de l’Echiquier Nessun leader europeo è riuscito a dissuadere Donald Trump dal ritirarsi dall’Accordo sul nucleare iraniano, una decisione estremamente impattante sia a livello economico che geopolitico. L’accordo di Vi ...

continua

Trump: riflettori accesi e riflettori spenti

di Finanza Operativa

a cura di Aqa Capital Riflettori accesi e riflettori spenti. Non passa giorno in cui Donald Trump accende nuovi scenari di tensioni. I riflettori sulla Corea del Nord sono appena stati spenti; mentre Europa e  dazi sono stati messi in ombra. La tensione sulla Cina pare congelata. La parola è passa ...

continua

Notizie positive dall’Iran per Eni, che recupera in borsa

di Luca Spoldi

IRAN AVVIA GARA PER AZADEGAN – Donald Trump permettendo, l’Iran si appresta a riaprire il suo mercato alle major petrolifere mondiali e anche l’italiana Eni è della partita. Teheran pochi giorni fa ha invitato 29 gruppi petroliferi, tra cui il cane a sei zampe, a partecipare ad una nuova ...

continua

Saman Bank, apre a Roma la prima banca iraniana

di Andrea Telara

Ufficio di rappresentanza nella capitale per l'istituto con sede a Teheran. ...

continua

Petrolio al test del supporto in attesa del meeting Opec

di Finanza Operativa

Mercoledì 30 novembre è in programa a Vienna il meeting dell’Opec. Un incontro cruciale che, molto probabilmente, determinerà il prossimo trend delle quotazioni del petrolio Wti e Brent. Certo, pochi giorni fa il ministro del petrolio dell’Iran, Stato membro che è sempre stato riluttante ...

continua

Opec, atteso per mesi ma non è un vero accordo

di Finanza Operativa

Di Arnaud Masset, analista di Swissquote Dopo mesi costellatti di insuccessi, i ministri OPEC sembrano finalmente aver letto tutti lo stesso spartito e così ieri hanno raggiunto un accordo altamente inatteso ai margini dell’International Energy Forum di Algieri. Pur tuttavia, non può essere deru ...

continua

Settore petrolchimico in Iran: opportunità di crescita sconfinate

di Finanza Operativa

La rimozione delle sanzioni imposte all’Iran per oltre un decennio ha attirato forti interessi internazionali sul paese. Un enorme mercato domestico, caratterizzato da una popolazione di 79 milioni di abitanti, è un ulteriore fattore che va ad aggiungersi alla posizione geografica vantaggiosa del ...

continua

Iran: svolta in vista, ma con cautela

di Finanza Operativa

A cura di Coface Dopo cinque anni di sanzioni, l’Iran torna sul mercato internazionale. Questo ritorno peserà sulla crescita mondiale per quanto riguarda il settore petrolifero, ma soprattutto porterà dei grandi cambiamenti per il paese stesso. La revoca delle sanzioni, che fa seguito all’acco ...

continua

Crollano i bancari in Europa, petrolio ancora debole

di Finanza Operativa

A cura di Filippo Diodovich, market strategist IG Forti vendite sul comparto bancario europeo in particolare sulle banche italiane. A deprimere le quotazioni sono state le indiscrezioni riportate da alcune agenzia di stampa su una prossima decisione da parte della BCE di richiedere agli istituti con ...

continua

Iran: svolta in vista, ma con cautela

di Finanza Operativa

A cura di Coface Dopo cinque anni di sanzioni, l’Iran torna sul mercato internazionale. Questo ritorno peserà sulla crescita mondiale per quanto riguarda il settore petrolifero, ma soprattutto porterà dei grandi cambiamenti per il paese stesso. La revoca delle sanzioni, che fa seguito all’acco ...

continua

Iran, un mercato da 1,5 trilioni di dollari di investimenti

di Finanza Operativa

Sono state avviate diverse iniziative per raggiungere l’obiettivo strategico di crescita per il 2025, prima fra tutte è quella di scoraggiare la dipendenza dal petrolio e concentrarsi sul potenziamento della produzione nei settori non-oil. Il governo iraniano sta progettando di aumentare progress ...

continua

Petrolio in rally ma gli analisti restano cauti

di Finanza Operativa

I prezzi del petrolio, hanno esteso il rally che ha portato le quotazioni a salire di un terzo dai minimi livelli raggiunti da inizio 2016, in quanto la notizia di cali produttivi e la partecipazione di vari produttori globali al progetto teso a congelare i regimi operativi crea sostegno alle quotaz ...

continua

Iran, opportunità e sfide dopo la fine delle sanzioni

di Finanza Operativa

di Oliver Bell, gestore del fondo T. Rowe Price Frontier Markets Equity Il nostro primo viaggio in Iran ci ha aperto gli occhi e ha mostrato come molti dei nostri pregiudizi fossero sbagliati. L’ex presidente Mahmoud Ahmadinejad ha fatto molto per alimentare l’idea che l’Iran fosse uno “stat ...

continua

Petrolio, discesa senza fine?

di Finanza Operativa

di Matteo Paganini, analista Fxcm Italia Non vi è dubbio che uno dei protagonisti assoluti non solo del 2015, ma anche di questo incipit del 2016, sia il petrolio. Dall’inizio dell’anno il petrolio Wti è sceso da quota 38 dollari/barile a minimi intorno a 27,50, prima di correggere a rialzo gr ...

continua

Iran, via le sanzioni. Ora è tempo di business

di Finanza Operativa

A cura di Sace Il 14 luglio del 2015 il Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA), siglato tra Iran, P5+1 (Paesi  membri del consiglio di sicurezza ONU, e Germania) e UE, ha garantito l’esclusiva finalità civile   del programma nucleare iraniano e ha riconosciuto a Teheran la progressiva rimo ...

continua

Arabia Saudita e Iran potrebbe cancellare i recenti cali del petrolio?

di Finanza Operativa

Nicolas Robin, gestore specializzato sulle commodities di Columbia Threadneedle Investments, dice di “No”, e spiega: “E’ improbabile che le recenti tensioni tra l’Arabia Saudita e l’Iran possano sostenere un aumento dei prezzi del petrolio. Ora che i due paesi hanno t ...

continua
NEWSLETTER
Iscriviti
X