Articoli con tag : Salex

La locomotiva del mercato

di Redazione

L’S&P 500 fa compagnia al Dow e sale al livello più alto da quando il presidente Obama è stato eletto, raggiungendo quota 976,30. Mentre l’azionario collassa, il dollaro e lo yen hanno guadagnato terreno, al contempo euro, sterlina e dollaro australiano (unitamente alle commodities) hanno ...

continua

Jpy – primi segnali di debolezza

di Redazione

La divisa giapponese, per molti anni in declino pilotato dalla Boj, ha messo a segno nell’ultimo anno e mezzo il recupero più significativo tra tutte le valute cosiddette majors. Ma la sua ripresa, purtroppo, è stata accompagnata alla crisi peggiore degli ultimi 80 anni, così come capita alle v ...

continua

Bernanke rassicura i mercati, nessun rialzo dei tassi in vista

di Redazione

Non è ancora giunto il momento di alzare i tassi di interesse, la ripresa è ancora troppo fragile e l’inflazione non desta alcuna preoccupazione, almeno per il momento. ...

continua

Dollaro ancora in discesa

di Redazione

Il dollaro ha continuato a scendere con l’euro abbondantemente sopra 1.41 e massimi intorno a 1.4160. Solo stanotte i prezzi hanno corretto leggermente tornando sui primi supporti in area 1.4110. Questa correlazione non accenna a diminuire, pertanto il main driver rimangono i listini azionari con ...

continua

Dollaro, indebolimento strutturale o ennesimo fuoco di paglia?

di Redazione

Il declino del dollaro negli ultimi due giorni, potrebbe trovare spiegazione nell'aumento delle riserve valutarie da parte della Cina. L'Euro-dollaro è passato da 1.4130 a 1.3915 in sole due sedute di borsa. ...

continua

Il Mercato estivo dei cambi

di Redazione

In contrasto con quanto affermato da Jean-Claude Trichet, che sostiene come sia possibile cominciare già a discutere delle exit strategies, la Bank of England ha dichiarato di non volere rientrare dalla strategia messa in atto troppo presto. ...

continua

Oro, petrolio e dollaro, un legame forte

di Redazione

Le materie prime, petrolio in testa, hanno corretto i recenti declini, con il crude oil che da 58.30 è risalito sui 60 dollari al barile. Ne ha beneficiato anche l’oro , risalito sopra i 921 dollari l’oncia. ...

continua

Correzione ed analisi tecnica

di Redazione

I mercati equity sembrano voler continuare la fase correttiva dopo i guadagni dei mesi scorsi: lo S&P500 ha chiuso la settimana a 879.13, al di sotto dei supporti e sembra poter estendere il movimento di qualche punto percentuale. ...

continua

Un'estate volatile!

di Redazione

Nonostante la grande volatilità, si assiste a movimenti che sembrano breakout, ovvero impulsivi, che paiono il preludio ad un inizio di trend, ma poi piano piano questi movimenti vengono negati e sconfessano il movimento iniziale. ...

continua

Risk selling e carry trades

di Redazione

EurUsd si trova ancora in fase di range ed occorrerà la rottura dell’area 1.3730/1.3720 per un’estensione del movimento al ribasso. La sterlina si trova in piena fase correttiva e sembra che ci sia ancora strada sia contro dollaro che contro euro prima della ripresa del trend. ...

continua

Inizia il G8 tra speranze ed incertezze

di Redazione

Il G8 si occuperà di temi diversi , di regole internazionali per la finanza, di povertà e di sostegno ai meno abbienti, ma non di valute di riserva se non altro perché il parlarne sarebbe inutile in quanto non esiste alcun accordo per sostituire il biglietto verde. ...

continua

Rimbalzo ciclico in dubbio

di Redazione

Joachim Fels (Morgan Stanley) vede un prolungamento del periodo di “credito facile” negli USA come un enorme rischio per l’inflazione; mentre invece Ed McKelvey (Goldman) sostiene che questa analisi sia una “sciocchezza”, perché la Fed potrebbe disporre di almeno 10 modalità di uscita da ...

continua

Il G8 arriva in Italia

di Redazione

I tassi di disoccupazione in rialzo, il rally sull'azionario atteso in ribasso nonostante il VIX non rifletta questo dato e le continue richieste del governo cinese sull'abbandono del dollaro come moneta rifugio, rendono le previsioni per il futuro incerte e non proprio ottimiste. ...

continua

Il dollaro torna moneta rifugio

di Redazione

La Bce ha lasciato invariati i tassi all’1%, come da attese, e non ha adottato alcuna misura straordinaria di politica monetaria. Trichet ha dichiarato che i tassi sono appropriati evitando però di dire se sono bassi o se invece potranno ancora scendere. ...

continua

La Pboc confonde i mercati

di Redazione

Le continue richieste di una nuova valuta di riserva internazionale da parte della Banca Centrale Cinese, ha provocato ieri una discesa del dollaro. ...

continua

Le incertezze macro riportano tensione sui mercati

di Redazione

Fase di discesa ieri dei listini ed aumento dell'avversione al rischio. Il dollaro ha recuperato terreno, data l'ormai ben definita correlazione con i mercati tradizionali: l'incertezza conduce al rialzo delle cosiddette valute rifugio. ...

continua

Dollaro che scende, ma sale già la febbre dei payrolls

di Redazione

La settimana è cominciata con un movimento definito e che sembra portare ad un ulteriore indebolimento del biglietto verde, trascinato dalla correlazione inversa con i mercati azionari. ...

continua

Scenari immutati sul Forex

di Redazione

Il dollaro venerdì ha oscillato tra l'1.4041 e l'1.4119 nel rapporto contro l'euro. A parte Nuova Zelanda ed Australia, gli altri Paesi non hanno conosciuto nelle proprie valute significative variazioni. ...

continua

Aud e Nzd le uniche in trend

di Redazione

Stati Uniti, con la svalutazione competitiva del dollaro negli ultimi 8 anni, Gran Bretagna ed adesso anche la Svizzera, stanno cercando una svalutazione per combattere la deflazione, al pari del Giappone negli anni degli interventi della BoJ. ...

continua

SNB in azione, discesa del franco

di Redazione

La decisione della Banca Nazionale Svizzera di acquistare euro e dollari per combattere la deflazione. La SNB si trova nelle stesse condizioni della BoJ di qualche anno fa, quando per espandere la base monetaria e per combattere l’inflazione, vendeva Yen sul mercato. ...

continua

Incertezza sul dollaro

di Redazione

Nelle ultime settimane è emersa la possibilità di un downgrade del debito Usa che però ieri è stato smentito da Moody’s. L'agenzia di valutazione non intende, almeno per il momento, rivedere al ribasso il rating sul debito US, sempre che il governo, nei prossimi mesi, metta in atto un piano pe ...

continua

Aumenta l'avversione al rischio

di Redazione

L’economia mondiale dovrebbe contrarsi di circa il 2.9% nel 2009 contro un precedente livello di 1.7%, mentre la crescita dovrebbe attestarsi al 2% nel 2010, contro una precedente stima di 2.3%. Ieri è stato pubblicato anche un IFO tedesco lievemente migliore delle attese degli analisti, ma non s ...

continua

Mercato in trading range

di Redazione

La situazione del cambio eurodollaro non è mutata nel breve periodo: continua ad essere molto interessante il primo supporto di 1.3880, confermato ora anche dalla trendline inferiore del movimento di salita su grafico a 240 minuti. L’obiettivo per una ripresa del cambio è posizionato nei pressi ...

continua

Movimenti sospetti sul franco!

di Redazione

Dollaro in recupero sulle valute principali: EurUsd ai minimi di giornata ieri, pari a 1.3872. Recuperi anche verso yen giapponese e franco svizzero. La SNB ha lasciato il target Libor 3 mesi invariato a 0.25% e sta continuando il programma di acquisti di bonds denominati in franchi svizzeri. ...

continua

Continuano le correzioni

di Redazione

La sterlina continua a mantenere la sua forza anche se ha rallentato un po’. Le minute pubblicate ieri hanno mostrato l’unanimità su tutte le decisioni: quella di mantenere i tassi invariati allo 0.5% e quella di non aumentare il piano di QE, mantenendolo per ora a 125 miliardi di pound. ...

continua

Gli emergenti alzano la voce!

di Redazione

I Paesi BRIC chiedono una maggiore diversificazone del sistema valutario internazionale e sottolineano la necessità di dare più voce e rappresentanza ai Paesi emergenti nelle organizzazioni finanziarie internazionali. ...

continua

Correzioni sui mercati

di Redazione

Il cambio euro dollaro ieri si è avvicinato al livello di 1.3735: potrebbe essere visto come linea di supporto di una figura di “testa spalle”, dove precisamente la testa è data dal massimo di 1.4340 del 3 giugno, e la neckline è posta nei pressi di 1.3780, doppio minimo del 28 maggio e dell ...

continua

Il mercato ignora il G8

di Redazione

Possibili segnali di una correzione, almeno nel breve, al rialzo per il dollaro e al ribasso per la sterlina. I possibili target sono posti in area 1,3915 e 1,3860 per EurUsd, e a 1,0860 e 1,0940 per UsdChf. ...

continua

Resistenza a 1,44 per EurUsd

di Redazione

EurUsd ieri ha provato a tornare ribassista sulla spinta dei mercati azionari, soprattutto dopo l’apertura dei mercati americani e l’uscita dei dati sulle vendite al dettaglio finalmente positivi. ...

continua

Forex-Enalotto!

di Redazione

Un portavoce ufficiale del Governo Russo avrebbe dichiarato che la Banca Centrale sarebbe pronta a vendere Treasuries e comprare obbligazioni del Fondo Monetario Internazionale. E’ bastata questa dichiarazione a far scendere nuovamente il biglietto verde dopo che tutta la giornata era stata caratt ...

continua
NEWSLETTER
Iscriviti
X