Articoli con tag : Salex

Comincia il declino dello Yen?

di Redazione

Si sta lentamente passando ad osservare la ripresa e il possibile futuro rialzo del costo del denaro necessario a drenare una liquidità. Queste aspettative avranno un effetto immediato sui quei rapporti di cambio che si muovono sulle aspettative basate sui differenziali di tasso, per cui la prima c ...

continua

Cambiano gli scenari dopo i payrolls

di Redazione

Il dollaro riprende a salire; le notizie migliori rispetto al consensus segnalano l’eventualità di un rialzo dei tassi negli Stati Uniti per fine 2009. Oltre all'eventualità che l’aumento della liquidità immessa dalla Fed possa creare un aumento dell’inflazione, oggi ci si deve preoccupare ...

continua

Tutti temono la caduta del dollaro

di Redazione

Il rumors secondo il quale Gordon Brown starebbe per rassegnare le proprie dimissioni, ha negativamente impattato, ieri, sulle fluttuazioni della sterlina. L'euro, nel frattempo, si è mantenuto stabile sul dollaro, sopra l'1,40. ...

continua

Correzione per il biglietto verde

di Redazione

Il dollaro per ora ha recuperato leggermente terreno rispetto ai minimi, anche grazie ai commenti delle autorità Indiane, Sud Coreane e Giapponesi, le quali hanno sostanzialmente sostenuto che il dollaro deve rimanere valuta di riserva internazionale. ...

continua

Range Trading per EurUsd

di Redazione

Una discesa dell’euro fino a 1,3730, ancorché possibile ed in qualche modo auspicabile, non cambierebbe l’impostazione delle ultime settimane: solo una sua violazione al ribasso con conferma di chiusura settimanale metterebbe in discussione lo scenario. ...

continua

Primi target raggiunti

di Redazione

La crisi di General Motors si riflette sui mercati, facendo deprezzare il dollaro nei confronti dello yen; nel frattempo l'euro guadagna venerdì e si conferma sopra 1,41. La fiducia dei consumatori americani, ad ogni modo, migliora oltre le aspettative. ...

continua

Gbp e Aud che ripresa!

di Redazione

In un contesto in cui né l'euro, né il dollaro, né lo yen riescono ad affermarsi come valuta di riferimento, la sterlina riprende il suo cammino rialzista, così come il dollaro australiano. ...

continua

Torna l’avversione al rischio, recupera il dollaro

di Redazione

Torna l'avversione al rischio ed il dollaro recupera, assieme a yen e franco svizzero. D'aiuto anche la sottoscrizione di ieri dei bond governativi USA, in cui la domanda è stata maggiore dell'offerta. ...

continua

Ancora attesa per il biglietto verde

di Redazione

Dopo una prima asta sui titoli di Stato USA per 35 miliardi di dollari ieri, evento che non ha impattato particolarmente sul dollaro,nsi attende oggi la sottoscrizione di altri bond, per 75 miliardi di dollari. Vedremo l'effetto che questa offerta avrà sul biglietto verde. ...

continua

Il dollaro ad un bivio

di Redazione

Il dollaro potrebbe beneficiare dei test sul nucleare in Corea del Sud nel breve termine, mentre le attese delle agenzie di rating sulla solvibilità del debito USA potrebbero danneggiare la divisa americana. ...

continua

Pronti per il trend?

di Redazione

In serata, il cambio euro/dollaro ha rotto la resistenza in area 1.3850 (1.3855 per l’esattezza) e nel momento in cui scriviamo siamo sopra 1.3900 (massimo toccato in nottata 1.3955). L’eurodollaro ha sorpreso i mercati ed ora lo scenario che si profila è incerto. ...

continua

Strappo dell’EurUsd

di Redazione

In giornata l'eurodollaro è arrivato vicino al livello di resistenza posto in area 1.3720 che, una volta rotto, ha proiettato il cambio, nel giro di una ventina di minuti, a 1.3785. In concomitanza delle notizie rilasciate dal FOMC si è anche toccato un nuovo massimo a 1.3830 per poi toccare l'1.3 ...

continua

Il dollaro consolida vicino ai supporti cruciali

di Redazione

Ieri le notizie più rilevanti sono state quelle relative allo Zew, l’indice di fiducia del settore istituzionale tedesco, salito a 28.5 punti dagli 11 del mese precedente e dal 18 atteso, e quelle relative al deficit della California, in deciso aumento a 21 miliardi di dollari dai 15 miliardi att ...

continua

Si sale e scende senza logica

di Redazione

La tendenza è di nuovo quella di vendere dollari e Yen e comprare euro; in sostanza, i movimenti dei mercati diventano sempre di più indecifrabile, con borse che perdono e guadagnano, delle volte, senza motivi apparenti. ...

continua

Euro, che scoppola

di Redazione

Torna a correre il dollaro, dopo le stime uscite venerdì: Pil tedesco a -6,9%, contro un consensus del 6%, in calo anche quello francese al -3,2%, mentre era atteso, su base annua, un calo del 2,5%. ...

continua

Si ritorna al trading range, attesa per i dati di oggi

di Redazione

Prosegue lo yo yo valutario, ma nulla di nuovo è accaduto. Se euro e dollaro mostrano le solite tendenze, novità potrebbero arrivare dal fronte Paesi emergenti, i cui elevati tassi d'interesse continuano ad attrarre flussi di capitale dall'Occidente. ...

continua

Target raggiunti, correzione per il biglietto verde

di Redazione

Il calo delle vendite al dettaglio negli Usa dello 0,4%, nonostante il recupero del dollaro, ha contribuito al ribasso di ieri dei mercati, in negativo tra il -2% ed il -3%. ...

continua

Bernanke sostiene il dollaro

di Redazione

L'euro resta sopra 1,360 contro il dollaro, nonostante le parole confortanti di Bernanke. Il piano della Fed aiuterà a mantenere un dollaro forte perché l’economia americana si riprenderà. Nel momento della ripresa, la Fed starà attenta ad invertire la politica monetaria accomodante per tenere ...

continua

I dati tornano market mover?

di Redazione

L’euro, rotto l'1.35, totiamo come abbia mostrato una veloce espansione rialzista: arrivati rapidamente al di sopra di 1.36, crediamo sia solo questione di breve tempo il raggiungimento del massimo degli ultimi due mesi, 1.3735. Come supporto alla salita, possiamo considerare valido 1.3580 ...

continua

Bce, tassi all'1%

di Fabio Coco

Tassi all'1% da parte della Bce. Il tasso sulle operazioni di rifinanziamento è sceso anch’esso all’1.75% mentre non è stato toccato il tasso che la Bce pratica sui deposit che è già allo 0.25%. ...

continua

BCE all'esame dei mercati

di Redazione

Dopo il probabile taglio dei tassi di 25 basis point, la BCE di adottare misure non convenzionali per dare liquidità al sistema finanziario. Si sente dire in giro dell’estensione delle scadenze delle operazioni di rifinanziamento del sistema bancario presso l’Istituto centrale, ma ancora non vi ...

continua

I cambi non cambiano!

di Redazione

Euro stabile, ma potrebbe esser minacciato dalle nuove stime: i prezzi alla produzione sono calati del 3.1% alimentando le certezze di una riduzione dei tassi domani da parte della Bce dall’1.25 all’1% e aumentando le probabilità dell’adozione di misure anticonvenzionali per ridare fiato al s ...

continua

Migliora il mercato immobiliare Usa e il dollaro scende

di Redazione

La chiusura positiva dei listini azionari ha provocato una vendita generalizzata di Yen e dollari, mentre il Franco Svizzero resta sostenuto a causa del posizionamento short sui franchi dopo l’intervento sui mercati della Snb, e quindi la divisa fa più fatica a perdere quota. ...

continua

Le borse sostengono l'euro

di Redazione

Le valute rischiose guadagnano terreno, rivelando una certa propensione al rischio da parte degli operatori. La Fed, oggi, sembra aver rimandato la pubblicazione dei dati sullo stress test; i mercati rimagono in attesa. ...

continua

Pil Usa in ribasso, borse in rialzo, dollaro in range

di Redazione

Il quadro tecnico dell’Eurusd appare vicino a punti cruciali che potrebbero annullare la fase laterale nel caso di violazione dell’area 1.3350 – 90. Fino ad allora tale fase potrebbe ancora perdurare.Per quel che riguarda altre valute segnaliamo il taglio dei tassi in Nuova Zelanda dal 3% al 2 ...

continua

Yo yo valutario

di Redazione

Il ribasso del dollaro potrebbe esser dovuto ad un aumento dell’appetito al rischio (i dati Usa relativi alla fiducia dei consumatori Usa sono saliti a 39.2 in aprile contro il 26.9 di marzo), ed all’indice Manifatturiero della Fed di Richmond (salito a -9 dal -20 del mese scorso e dal – 55 di ...

continua

Allarme febbre suina, ritorna la tensione

di Redazione

La febbre suina che soffia dal Messico, spaventa le borse statunitensi prima ed occidentali dopo. Wall Street perde un punto percentuale, sembrano tornati i tempi della mucca pazza. L'Euro ha toccato i minimi anche sotto quota 1.3000, quando solo venerdì a mezzogiorno aveva toccato quota 1.3302. ...

continua

Predomina l’incertezza

di Redazione

In attesa dei dati sullo Stress Test americano, il 4 maggio, cresce l'avversione al rischio da parte degli operatori di mercato. Si attendono misure non convenzionali da parte della Bce ed una ulteriore riduzione dei tassi. ...

continua

Qualcosa nelle price action valutarie sta cambiando

di Redazione

La salita dell’Eurusd di ieri è diversa dai movimenti recenti, perché è stata una salita strutturale, lenta, con un consolidamento continuo dei nuovi prezzi, qualcosa che assomigliava tanto alle salite dell’Eurusd nei periodi del grande trend rialzista. Come se nel mercato fossero o stessero ...

continua

Mercati in stallo!

di Redazione

Il debito pubblico dell'area euro è in costante aumento (+3,3% del Pil a fine 2008). A testimonianza di questo, il ministro delle finanze austriaco ha annunciato che il debito pubblico austriaco salirà al 3,5% nel 2009 e fino al 4,7% nel 2010. Questo è un ulteriore segnale che l’economia austri ...

continua
NEWSLETTER
Iscriviti
X