Articoli con tag : scorte

Debolezza in vista per le quotazioni del natural gas?

di Finanza Operativa

A cura di Vontobel Certificati L’estate ha abbondantemente superato il giro di boa: il bilancio, fino ad ora, è di una stagione abbastanza nella media. Il clima meno caldo che caratterizzerà il prossimo mese dovrebbe ridurre fisiologicamente la domanda di Natural Gas, inducendo un aumento delle ...

continua

Scenario incerto per le quotazioni del petrolio

di Finanza Operativa

A cura di Vontobel Nelle sedute centrali del mese di agosto il prezzo del petrolio è salito per ben sei sedute consecutive, proseguendo l’impennata di questo mese e segnando un nuovo massimo da cinque settimane a 51,22 dollari per barile. Il movimento rialzista è cominciato lo scorso giovedì 11 ...

continua

Il petrolio prova, timidamente, a rialzare la testa

di Finanza Operativa

Tornano sopra la soglia dei 40 dollari per barile le quotazioni del petrolio Wti. “Il rimbalzo – avvertono gli analisti di Wings Partners Sim – se da un lato è da imputare ad un movimento tecnico dopo le forti flessioni, trova supporto anche dal lato dei fondamentali con la pubbli ...

continua

Petrolio a 55 dollari al barile entro la fine dell’anno?

di Finanza Operativa

a cura di Roberto Cominotto, gestore del fondo Julius Baer Multistock – Energy Fund di GAM Nell’ultimo anno la produzione di petrolio è diminuita di circa un milione di barili al giorno. Tale flessione, combinata con importanti distorsioni di domanda e offerta in varie aree geografiche su scala ...

continua

Petrolio Wti, i fondamentali pesano sul recupero

di Finanza Operativa

Il petrolio Wti tenta di recuperare terreno, dopo la correzione accusata a inizio mese. Ma dal punto di vista dei fondamentali, gli ultimi dati pubblicati dall’Api hanno evidenziato che, la scorsa settimana, le scorte commerciali Usa di greggio hanno registrato una crescita di 2,2 milioni di baril ...

continua

Petrolio Brent, Morgan Stanley rivede al rialzo i target 2016 – 2017

di Finanza Operativa

In base alle ultime stime Opec a partire dal secondo semestre di quest’anno, il mercato globale del petrolio risulterà più bilanciato, in quanto le interruzioni dell’estrazione in Nigeria e in Canada hanno parzialmente eroso il surplus di offerta. Inoltre, secondo i consensus degli ana ...

continua

Petrolio sui massimi degli ultimi otto mesi

di Finanza Operativa

Terza sessione consecutiva di rincari per i contratti sul petrolio, che si portano al top degli ultimi otto mesi, in scia al calo delle scorte commerciali Usa di greggio maggiore delle attese degli analisti, ai timori di attacchi presso gli impianti nigeriani e della sostenuta domanda cinese. In par ...

continua

Petrolio, scorte Usa al top e il Wti torna sotto i 40 dollari per barile

di Finanza Operativa

a cura di IG Dal 12 febbraio fino al 18 marzo i prezzi del petrolio hanno evidenziato una tendenza positiva che sembrava non trovare ostacoli sulla scia della debolezza del dollaro e sulle aspettative di un accordo imminente tra i paesi produttori per congelare la produzione ai livelli di gennaio. I ...

continua

Petrolio in rally ma gli analisti restano cauti

di Finanza Operativa

I prezzi del petrolio, hanno esteso il rally che ha portato le quotazioni a salire di un terzo dai minimi livelli raggiunti da inizio 2016, in quanto la notizia di cali produttivi e la partecipazione di vari produttori globali al progetto teso a congelare i regimi operativi crea sostegno alle quotaz ...

continua

Petrolio, domanda mondiale attesa in crescita

di Finanza Operativa

Petrolio in fase di recpero. Merito delle attese di un aumento della domanda globale di greggio che hanno messo in ombra i dati relativi alle scorte salite al livello record dei 517.98 barili. Il ministro del petrolio venezuelano ha poi annunciato che più di 15 Paesi prenderanno parte al progetto t ...

continua

Il petrolio torna a salire in scia all’indebolimento del dollaro e alla Russia

di Finanza Operativa

Nuovi rimbalzi per le quotazioni del petrolio, dopo il recente tentativo di flessione al di sotto dei 30 dollari al barile per il Wti quotato a New York, con i corsi che riescono a risalire oltre la soglia dei 33 dollari. Il movimento ascendente è stato favorito dalle notizie per una accordo tra se ...

continua

Metalli: surplus dimezzato per il nickel e deficit in aumento per lo zinco

di Finanza Operativa

Secondo l’International Nickel Study Group, il mercato globale del nickel ha registrato un surplus pari a 53.200 tonnellate nei primi undici mesi del 2015, circa la metà del surplus produttivo registrato nello stesso periodo del 2014. Per quanto riguarda il mese di novembre, il mercato ha registr ...

continua

Petrolio, Wti a premio sul Brent: era un un anno che non accadeva

di Finanza Operativa

Iniziano le prese di beneficio dopo quattro sedute consecutive di rincari per il petrolio Wti, che la scorsa settimana ha messo a segno un rialzo prossimo al 9 per cento. In particolare, in avvio di sessione il contratto Usa quota 37,45 dollaria barile mentre il future sul Brent Crude scambia a 37,2 ...

continua

Dollaro molto “tecnico”

di Finanza Operativa

Rialzo dei rendimenti europei, borse che approfondiscono le correzioni (all’interno di ambienti molto volatili), valutario che vede la continuazione delle prese di profitto sul dollaro americano capace, come da previsioni, di mantenere l’unidirezionalità contro le valute principali e materie pr ...

continua

L’accordo nucleare con l’Iran potrebbe provocare un terremoto per il petrolio

di Finanza Operativa

di P. O. Beffy, Chief Economist Exane Bnp Paribas È difficile sapere esattamente chi sia stata la prima persona a pronunciare l’ormai famosa citazione “Rise early, work hard, strike oil.” Alcuni pensano che sia Rockefeller… Nella frase in oggetto “strike oil” indica ...

continua

USA breve ma forte recessione, Europa lunga ma leggera

di Redazione

Finalmente dopo settimane di mercati volatili si intravede forse un raggio di direzionalità sulle strategie degli investitori, che ora puntano a inserire tra i loro portfoli i titoli europei, penalizzando quelli d’oltre oceano. Con le banche centrali Europea ed Americana che hanno messo in chiaro ...

continua
NEWSLETTER
Iscriviti
X