Articoli con tag : tassi di interesse

Jackson Hole, il cambiamento dell’obiettivo politico della Fed non sorprende. Cosa cambia per l’obbligazionario

di Stefano Fossati

“L’attuale duplice mandato della Fed è quello di promuovere la stabilità dei prezzi e di massimizzare l’occupazione sostenibile. Pur sottolineando il carattere ampio e inclusivo del suo obiettivo occupazionale, il cambiamento odierno si è concentrato principalmente sull’as ...

continua

La Fed cambia politica monetaria: tassi bassi anche con l’inflazione sopra il 2%

di Stefano Fossati

Svolta per la Fed. Al termine di un lungo periodo di revisione della sua politica monetaria, la banca centrale americana apre alla possibilità di lasciare i tassi bassi anche nel caso che l’inflazione superi il 2%. Il costo del denaro può quindi restare vicino a zero anche con una bassa diso ...

continua

Swissquote: la Fed rimarrà cauta mantenendo i rendimenti Usa deboli

di Stefano Fossati

A cura di Ipek Ozkardeskaya, Senior Analyst di Swissquote Bank I mercati asiatici hanno aperto la settimana su una nota leggermente ottimista dopo una chiusura positiva negli Stati Uniti venerdì. Le azioni di Sydney (+ 0,14%) e Tokyo (+ 0,05%) sono rimaste invariate e l’Hang Seng (+ 1,84%) ha ...

continua

La Bank of England lascia i tassi invariati, BlueBay: “Previsioni troppo ottimistiche”

di Stefano Fossati

“Non è una sorpresa che il Comitato di Politica Monetaria della Bank of England abbia lasciato i tassi e il target del Qe invariati rispettivamente allo 0,1% e a 745 miliardi di sterline. Tuttavia, la banca centrale ha fatto sapere di aspettarsi che la prossima mossa di politica monetaria consist ...

continua

Bce, fermi a zero i tassi di interesse. “Approvare il recovery fund in tempi rapidi”

di Stefano Fossati

La Banca Centrale Europea lascia invariati i tassi d’interesse: il tasso principale rimane fermo a zero, il tasso sui depositi resta a -0,50% e il tasso sui prestiti marginali a 0,25%. Lo ha comunicato la stessa Bce al termine della riunione di politica monetaria. Dopo le massicce misure mess ...

continua

Gli Usa restano un passo avanti rispetto al resto del mondo

di Stefano Fossati

“Il sell-off di mercato cui abbiamo assistito durante i primi mesi dell’anno ha aumentato la possibilità che i tassi d’interesse rimangano più bassi per un periodo di tempo più lungo determinando anche una convergenza in termini di rendimenti negli Stati Uniti e nel resto del mondo ...

continua

Blümke (Ethenea): il doping delle banche centrali genera “value trap”

di Stefano Fossati

“Gli attuali interventi delle banche centrali accentuano la sovraperformance di società growth rispetto alle omologhe value, dal momento che molte delle imprese interessate costituiscono delle value trap: mostrano prezzi interessanti, ma non hanno reali prospettive di crescita. Per il futuro, sar ...

continua

Gli anni Venti del 2000, la decade degli “asset a basso costo”

di Stefano Fossati

I mercati sperimentano spesso periodi prolungati in cui un fattore chiave è dominante, come nota il Team Equity di M&G Investments. Semplicemente, gli anni ’90 sono stati il decennio degli “asset cartacei”, culminato con la bolla TMT nel 1999. Gli anni 2000 hanno visto il rie ...

continua

I tassi globali verso una convergenza di portata secolare

di Stefano Fossati

A cura di Peter De Coensel, Cio Fixed Income di Dpam Mentre le banche centrali dei mercati emergenti continuano a ridurre i tassi di interesse ufficiali, possiamo affermare che la maggior parte delle banche centrali dei mercati sviluppati ha raggiunto i limiti minimi reali. Si sono infatti impegnate ...

continua

Fed, posizione “wait and see” ma porta aperta per ulteriori misure

di Stefano Fossati

A cura di Paolo Zanghieri, Senior Economist di Generali Investments Come ampiamente previsto, il Fomc della Fed non prevede alcun aumento dei tassi prima della fine del 2022 o, usando le parole del presidente Powell: “Non stiamo pensando di aumentare i tassi. Non stiamo neppure pensando di pensare ...

continua

Bce, altri 600 miliardi di Pepp. I tassi restano a zero

di Stefano Fossati

La Banca Centrale Europea rilancia gli acquisti di debito per l’emergenza pandemica: Francoforte ha aumentato di 600 miliardi di euro il Pepp, portando il totale a 1.350 miliardi di euro. Lo ha annunciato la stessa Bce in conference call. Restano invariati i tassi di interesse: il tasso prin ...

continua

Bce, nuova liquidità e taglio dei tassi Tltro3

di Stefano Fossati

La Banca Centrale Europea ha lasciato i tassi d’interesse invariati: il tasso principale resta fermo a zero, quello sui depositi a -0,50% e quello sui prestiti marginali allo 0,25%. Lo comunica la stessa Bce al termine della riunione di politica monetaria. Francoforte ha deciso di tagliare di ...

continua

Bce in standby, Pimco: giovedì Lagarde lascerà i tassi invariati

di Stefano Fossati

La Bce si riunisce giovedì e, secondo Pimco, non saranno prese decisioni di politica monetaria di ampio respiro, ma è possibile che verrà chiarito il trattamento degli “angeli caduti” all’interno dei vari programmi di acquisto di attività. Gli esperti di Pimco fanno sapere in u ...

continua

Ethenea: “I tassi Usa scenderanno a zero entro l’estate”

di Stefano Fossati

“Dopo il taglio di 50 punti base giunto a sorpresa il 3 marzo scorso, ci aspettiamo un ulteriore taglio di 50 punti base nella prossima riunione ordinaria della Fed, il 18 marzo, per arrivare a un target dello 0% al più tardi in estate”. Lo sostiene Volker Schmidt, portfolio manager di ...

continua

Swissquote: Fed pronta all’azione, il rimbalzo potrebbe essere dietro l’angolo

di Stefano Fossati

A cura di Ipek Ozkardeskaya, Senior Analyst di Swissquote Bank E fu così che si scatenò l’inferno. Non si ferma la corsa ai safe asset con i flussi di capitale che si spingono verso i titoli del Tesoro Usa, lo yen e il franco svizzero. Rimane indietro l’oro, che scivola insieme alle azioni, pr ...

continua

Azioni, nel prossimo decennio vinceranno ancora

di Stefano Fossati

A cura di Andrea Delitala, Head of Investment Advisory Pictet AM e Marco Piersimoni, Senior Portfolio Manager di Pictet AM Gli anni Venti saranno con ogni probabilità caratterizzati da un nuovo paradigma, in cui crescita potenziale e inflazione ‘normale’ sono ridimensionate rispetto al passato. ...

continua

La Bank of England non taglia i tassi: radiografia alla decisione

di Stefano Fossati

A cura di Matteo Paganini, Managing Director Italy di Pepperstone Durante l’ultimo meeting di politica monetaria condotto da Mark Carney, governatore della Bank of England che lascerà spazio al suo successore Bailey, è stato deciso di non modificare il costo del denaro, lasciando i tassi invaria ...

continua

Fed, tassi invariati e operazioni Repo: l’impatto sull’asset allocation

di Stefano Fossati

A cura di Unigestion Le aspettative del mercato emerse nel meeting Fomc di ieri sera erano in gran parte legate a un mantenimento della politica monetaria e a un ulteriore rafforzamento del messaggio lanciato a dicembre – in altre parole, un meeting non market-moving. Dati i recenti meeting di ...

continua

La Fed lascia invariati i tassi di interesse

di Stefano Fossati

La Fed lascia invariati i tassi di interesse nella sua prima riunione dell’anno. Il costo del denaro negli Usa resta fermo in una forchetta fra l’1,5% e l’1,75%. Nel 2019 la banca centrale statunitense ha tagliato i tassi tre volte, con riduzioni ogni volta da un quarto di punto, d ...

continua

Tassi di interesse, ancora “più bassi più a lungo”

di Stefano Fossati

A cura di Darrell Spence, economista di Capital Group Nel 2019 la politica monetaria globale ha registrato una drastica svolta, assumendo un atteggiamento più accomodante. In reazione all’aumento dei dazi e al rallentamento della crescita economica, la Federal Reserve statunitense, la Banca C ...

continua

Mercati ai massimi storici: e adesso? Prendere benefici o restare investiti?

di Stefano Fossati

“Anche se i mercati azionari hanno compiuto un balzo in media del 20% ovunque nel mondo e le classi d’attivi nel loro insieme mostrano performance positive, si rinnova l’eterna domanda: che cosa fare adesso? Prendere benefici o restare investiti?“. Così gli analisti di Oddo Bhf Ass ...

continua

Ubp: riparte la corsa all’oro. Grazie alla Fed (e a Trump)

di Stefano Fossati

“Il prezzo dell’oro si è stabilizzato intorno ai 1.500 dollari per oncia, a seguito della decisione della Federal Reserve di ridurre i tassi di interesse dello 0,25%, portando il tasso di riferimento al 2,00%. L’oro mostra una correlazione negativa con i tassi di interesse reali d ...

continua

Scontro Usa-Cina, quando le stelle cadono

di Stefano Fossati

L’attuale guerra commerciale influisce sui tassi di interesse naturale. Ne è convinto Joachim Fels, Global Economic Advisor di Pimco, che nella sua rubrica “Signposts” avverte che più a lungo durerà la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, più aumenteranno le probabilità di p ...

continua

Il rebus dell’inflazione bassa: le politiche monetarie non bastano

di Stefano Fossati

A cura di Marcela Meirelles, Managing Director Fixed Income di Tcw Trent’anni fa la Nuova Zelanda è stata il primo Paese a introdurre formalmente un regime di inflation targeting – la strategia di politica monetaria secondo la quale una Banca Centrale stabilisce un livello ‘target’ di infla ...

continua

Politiche monetarie, banche centrali legate dalle “catene globali”

di Stefano Fossati

Dopo quello successo negli ultimi giorni: il governatore della Fed che non annuncia il taglio dei tassi richiesto dalla Casa Bianca, Joachim Fels, Global Economic Advisor di Pimco, spiega nella sua rubrica “Signposts” qual è, secondo lui, la posizione delle banche centrali in questo momento. Le ...

continua

Tensioni geopolitiche, la “pausa” di Ferragosto rianima i mercati

di Stefano Fossati

A cura di Wings Partners Sim In attesa degli sviluppi della settimana, tra dati macro e banche centrali il panorama geopolitico sembra indicare una moderazione nelle tensioni che hanno tenuto banco nell’estate, e segnatamente il conflitto Cina-Usa e le proteste a Hong Kong, ma non risparmia comunq ...

continua

Banche centrali, i costi nascosti delle politiche di stimolo

di Stefano Fossati

A cura di Tad Rivelle, Chief Investment Officer Fixed Income di TCW In tempi recenti i banchieri centrali – essenzialmente politici con un dottorato – hanno promosso il mito che alzando o abbassando un’unica ‘manopola’, vale a dire il tasso di interesse, possa essere raggiunto un triplice ...

continua

I tassi di interesse non sono un rimedio universale

di Stefano Fossati

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha dichiarato che la Fed resta impegnata a mantenere l’economia statunitense in “buona posizione” per reagire a potenziali pericoli interni ed esterni. I mercati finanziari hanno interpretato questa dichiarazione come una promessa di un taglio ...

continua

Fed, tassi, trimestrali: occhi puntati sugli Stati Uniti

di Stefano Fossati

In Eurozona e nel Regno Unito si conferma, a giugno, il rallentamento del settore manifatturiero, mentre negli Stati Uniti si assiste a un recupero dopo una momentanea debolezza. Migliori le indicazioni, nel Vecchio Continente, in arrivo dal settore servizi che aiuta a stabilizzare l’indice compos ...

continua

Il rallentamento dell’Eurozona rischia di mettere in stallo la Bce

di Max Malandra

A cura di Alessandro Tentori, CIO AXA Im Italia Inizialmente abbiamo assistito a un calo dei consumi di energia dovuti all’inverno mite a inizio 2018. Poi ci sono stati gli scioperi in Francia. Più avanti, l’industria automobilistica tedesca ha faticato ad adattarsi ai nuovi standard per le emi ...

continua
NEWSLETTER
Iscriviti