Widiba, ipotesi Unicredit per il futuro

A
A
A
di Redazione 22 Settembre 2020 | 10:44
Come scrive Repubblica, il gruppo Mps – che ha in pancia la banca rete guidata da Marco Marazia – potrebbe essere rilevato dall’istituto di Piazza Gae Aulenti. La buona riuscita dell’affare porterebbe quindi novità anche nel mondo della consulenza.

Unicredit torna a essere la candidata numero uno per rilevare Mps, la famosa banca senese che il Tesoro – azionista al 68,5% – sta cercando di cedere a un compratore. Come riporta un’anticipazione del quotidiano La Repubblica, il governo sarebbe tornato alla carica con Unicredit, la quale però avrebbe mostrato disponibilità solo a determinate condizioni. Come racconta il quotidiano, il gruppo guidato dall’ad Jean Pierre Mustier vorrebbe una contropartita in contanti per assorbire gli effetti dell’acquisizione dell’attivo di Mps (pari a 141 miliardi nei conti semestral) e i rischi legali della banca, che ha richieste danni per 10 miliardi di euro.

La trattativa pare essere solo agli inizi, tuttavia aprirebbe scenari interessanti anche per quanto riguarda il mondo delle banche-reti. Infatti, nella pancia del gruppo senese, c’è anche Widiba con la sua rete di 529 consulenti finanziari (fonte dati Assoreti di luglio). Una dote che riporterebbe all’interno del gruppo Unicredit una realtà di rilievo nel mondo dell’advisory, dopo la cessione di FinecoBank avvenuta lo scorso anno. Peraltro, a ben guardare Widiba ha diverse analogie con l’istituto guidato dall’ad e dg Alessandro Foti, come per esempio la forte vocazione digitale e l’afflato innovatore. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Widiba, è tempo di tornare in classe

Mps, private e corporate insieme in una nuova divisione

Banca Widiba, un ottobre pieno di appuntamenti

NEWSLETTER
Iscriviti
X