L’Albatross di Unifortune prova a spiccare di nuovo il volo

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 4 Marzo 2015 | 18:34
Unifortune Long Short Albatross ha chiuso il mese di gennaio con un guadagno del 7,51%, già superiore al risultato del 2014 (+6,48%). Gli investitori sperano in una svolta positiva

L’ALBATROSS PROVA A RIPARTIRE – Inizia bene il 2015 Unifortune Long Short Albatross, fondo speculativo di diritto italiano gestito da Unifortune Sgr Spa che nel mese di gennaio ha messo a segno un rialzo del 7,51%, riportando sopra la pari la variazione rispetto a 12 mesi prima (+1,6%). Il recupero di inizio anno ha consentito alle quotazioni del fondo di tornare sui livelli di tre anni or sono (+0,56%), ma la performance a 5 anni resta negativa (-35,18%).

DOPO UN TRIENNIO NO NEL 2014 IL PRIMO RECUPERO – A pesare anche sulla classifica a breve e medio termine sono in realtà due anni “storti” come il 2011, quando il fondo perse il 12,27%, e il 2012, chiuso con un -32,79%. Dall’anno successivo il prodotto ha iniziato un sia pur faticoso recupero dapprima riducendo le perdite a solo l’1,44%, poi lo scorso anno segnando un guadagno del 6,48% che i sottoscrittori non vedevano dal 2010, anno che si era chiuso con un rialzo del 10,08%. Sarà il 2015 l’anno buono per superare l’asticella del 10% di rialzo a fine anno un’altra volta?

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Brexit: accordo tra Ue e Gran Bretagna può far rimbalzare la sterlina

Creval in rialzo a Piazza Affari, assemblea per rinnovo Cda si avvicina

Risparmio gestito: fondi hedge italiani non sono così speculativi

NEWSLETTER
Iscriviti
X