Gam regge grazie al buy-back

A
A
A
di Luca Spoldi 28 Aprile 2014 | 11:13
Venerdì scorso solo 3 titoli dei 40 componenti del Blueindex sono riusciti a evitare il rosso. Meglio di tutti ha fatto Gam Holding, che ha avviato il buy-back sul 10% del capitale

UN VENERDI’ SOFFERTO – La tensione crescente tra Ucraina e Russia ha contribuito venerdì a veder scattare nuove prese di profitto, tanto che su 40 componenti del Blueindex solo in tre, Gam Holding, Ageas e Bpm, sono riusciti a chiudere in lieve rialzo, mentre gli altri 37 titoli hanno perso terreno con Man Group che ha dovuto indossare la maglia nera con una perdita del 3,33% a fine giornata.

GAM AVVIA BUY-BACK – Gam Holding, in particolare, ha fatto sapere che lancerà un buy-back sui propri titoli per un massimo di 16,7 milioni di azioni (il 10% del capitale escludendo i 6,6 milioni di azioni proprie riacquistate tramite il precedente buy-back e che saranno cancellate), da riacquistare nell’arco di tre anni sul Six Swiss Exchange. Come in precedenza anche i titoli riacquistati in questa occasione saranno poi cancellati al fine di procedere ad una riduzione di capitale come approvato dall’assemblea dei soci dello scorso 4 marzo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: corre Gam, cade Legg Mason

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Blueindex: ottimo finale di settimana per Gam Holding

NEWSLETTER
Iscriviti
X