Promotori – I margini di profitto sono in calo da un decennio

A
A
A

Le cause? Un mercato che è sempre più competitivo e polarizzato

di Redazione28 aprile 2011 | 13:30

di Luca Spoldi

Poveri promotori, o promotori poveri? Certo se calcolate quanto vi rimane in tasca dopo aver pagato i contributi previdenziali a Inps ed Enasarco e le tasse sul reddito, e lo confrontate a parità di portafoglio di riferimento con quanto mediamente si poteva ricavare una decina d’anni fa, è evidente l’assottigliarsi dei margini di profitto (tanto per le mandanti quanto soprattutto per gli uomini delle loro reti). Se oggi stiamo ad analizzare se sia credibile o meno guadagnare lo 0,5% o lo 0,6% in termini di flussi provvigionali lordi rispetto a portafogli tra i 5 e i 10 milioni di euro, fino alla fine degli anni Novanta le cifre erano ben diverse e non di rado superavano l’1%.

Colpa di un mercato sempre più competitivo e sempre più polarizzato tra un segmento “alto” di private banker che curano gli interessi di una clientela ad elevato reddito e patrimonio, pronta a pagare qualcosa di più per essere coccolata e seguita dal proprio professionista di riferimento e dunque tendenzialmente anche più fedele al consulente che non ai “colori sociali” che costui può indossare, e il mercato “di massa” del risparmio gestito che investe in fondi comuni, unit linked, gestioni patrimoniali e polizze risparmi sempre più aggrediti dall’aumento dei costi e delle tasse e dall’incertezza che da anni caratterizza il mercato del lavoro e le prospettive economiche di molte famiglie italiane. Risultato: se alla fine del 2001 un grande portafoglista, in grado di “spostare” fino a una cinquantina di milioni di euro da una società all’altra, poteva sperare di vedersi offrire per il “cambio di casacca” fino al 3% degli asset under management (Aum), con una rateizzazione del pagamento nell’arco di 2-3 anni al massimo, oggi difficilmente per le stesse cifre ci si può sentire offrire più del 2%, sovente “spalmato” su un quinquennio, mentre per chi movimenta cifre meno importanti l’offerta economica è a volte ancora meno vantaggiosa, specie se i patrimoni si riferiscono a clienti di taglia medio-piccola, che si indirizzano per le proprie esigenze su strumenti a minore marginalità.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Promotori, in Usa e Gran Bretagna più salgono i patrimoni meno si paga

Promotori, training class: oggi parliamo di fondi pensione

Promotori, negli Usa le commissioni pesano per l’1% all’anno

I promotori costano 23 miliardi l’anno agli italiani

Promotori-consulenti, chi boccia il cambio di nome

Training class: promotori, mettetevi alla prova con le domande dell’esame

Promotori regolari e abusivi, la nuova direttiva Ue rivede le sanzioni

PHOTOGALLERY – Promotori, ecco i 10 protagonisti del 2014

Promotori, salta l’Albo unico

Training class: promotori mettete alla prova la vostra preparazione con le domande dell’esame

Consulenti, le sorti dell’Albo Unico nelle mani del maxi-emendamento del governo di questa sera

Promotori, le app che fa(ra)nno tendenza

Promotori, ok alle nuove regole sugli stipendi

Training class: promotori, testate la vostra preparazione con le domande dell’esame

Un promotore ex Fideuram entra nel c/c di una cliente e si accredita 173mila euro: radiato

Mediolanum, di Montigny lancia la piattaforma dell’ottimismo

Voluntary disclosure, grosso scudo penale

Poker di ingressi per Barclays RBB

Promotori – training class, le domande dell’esame: questa volta si parla di azionario

Efpa svela con nove mesi d’anticipo la location del prossimo Italia Meeting 2015

Si finge promotore e truffa un centinaio di persone

Azimut Wealth Management soffia Riccardo Esclapon a Pictet

Promotori, pressing Apf sull’Albo unico

Promotori, i 5 errori da evitare per diventare un buon investitore

Risparmio tradito, ecco quanto rischia davvero chi scappa con i soldi

Promotori, la brutta clausola di “non concorrenza”

Trainig class: promotori, sareste pronti oggi a sostenere l’esame?

Sempre più promotori e meno bancari

Promotori, si facciano avanti le leve più nuove

Promotori, un solo obiettivo: largo ai giovani

Banche e promotori: rivoluzione d’estate

Un promotore sottrae 800mila euro ai clienti: radiato

Promotori, training class: oggi si parla di Buoni del Tesoro

Ti può anche interessare

A Bnl Bnp Paribas Private Banking il premio “Best Wealth Management Provider 2016″

Secondo le motivazioni del premio, "è di particolare rilevanza l’unicità dell’approccio, forte ...

Creval: Equita e Mediobanca advisor finanziari

I due istituti si occuperanno dell'analisi e delle valutazioni in relazione a potenziali possibili o ...

Speciale ITForum 2017, a Rimini una conferenza su Roboadvisor e Robo4advisor con gli esperti di Fida

Gianni Costan e Luca Lodi spiegheranno il valore aggiunto (ma complementare) della consulenza “rob ...