Assoreti: a luglio le reti hanno raccolto 1,3 miliardi

A
A
A

L’associazione ha diffuso oggi i dati riferiti al mese di luglio: aumentano le risorse nette investite in prodotti del risparmio gestito.

di Redazione29 agosto 2013 | 08:57

1,3 MILIARDI DI RACCOLTA NETTA – A luglio, il dato rilevato da Assoreti indica una raccolta netta complessiva per le reti di promotori finanziari pari a 1, 3 miliardi di euro. Lo comunica l’associazione in una nota. Nel mese aumenta l’attività di raccolta sui prodotti del risparmio gestito (+29% rispetto a giugno), con risorse nette superiori agli 1,7 miliardi di euro, mentre sui prodotti in regime amministrato prevalgono i disinvestimenti, con un saldo in rosso per 411 milioni di euro.

RISPARMIO GESTITO
– Il 64,8% della raccolta sul gestito è realizzato attraverso la distribuzione diretta di quote di oicr, con investimenti netti superiori a 1,1 miliardi di euro. Le scelte si concentrano sui fondi di diritto estero, con un sostanziale equilibrio tra le risorse destinate ai fondi comuni tradizionali (594 milioni) e quelle impegnate in fondi di fondi (560 milioni). In termini di macrocategorie, sui fondi esteri si privilegiano i prodotti flessibili (560 milioni), quelli bilanciati (244 milioni) e gli azionari (218 milioni). Positivi anche gli obbligazionari e i monetari.

DEFLUSSI DAGLI OICR ITALIANI
– Non si arresta invece il deflusso di risorse dagli oicr italiani (-21 milioni di euro) e dai fondi speculativi (-10 milioni). Gli investimenti netti effettuati sui prodotti assicurativi e previdenziali ammontano a 569 milioni: il 79% delle risorse nette è destinato alle unit linked (450 milioni di euro). Positivo anche il bilancio delle gestioni patrimoniali individuali (40 milioni di euro). Sulle gpm la raccolta è pari a 31 milioni di euro, mentre sulle gpf si attesta a 10 milioni.

IL CONTRIBUTO DELLE RETI – Il contributo delle reti al sistema di oicr, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, si attesta quindi a 1,6 miliardi di euro. Da inizio anno l’apporto sale a 13,9 miliardi di euro. Al momento – fa presente Assoreti – non sono disponibili i dati di sistema relativi al mese di luglio. Non è quindi possibile effettuare, sul mese e da inizio anno, valutazioni comparative con gli altri canali distributivi.

TITOLI E LIQUIDITÀ
– Nel mese, l’investimento in titoli è stato positivo per 163 milioni di euro. Le vendite prevalgono sui titoli di debito (-187 milioni) e sulle azioni (-71 milioni), mentre risultano positive e in crescita le risorse nette destinate agli strumenti del mercato monetario (374 milioni). Ancora negativo il saldo della liquidità (-574 milioni di euro). In termini di raccolta lorda, l’operatività delle reti si concretizza in volumi pari a 6,1 miliardi di euro per il risparmio gestito, in un intermediato di 5,7 miliardi di euro per le transazioni in titoli e di 203 milioni di euro per gli altri prodotti e servizi.

PROMOTORI CON MANDATO – Il numero di promotori finanziari con mandato dalle società rientranti nell’indagine Assoreti è pari a 21.726 unità, con una rappresentatività del 93% sull’intera compagine associativa (23.360 il dato stimato).


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Carlo Salvatori, presidente di Bank Lazard, Victor Massiah, ceo di Ubi Banca, e Roberto Nicastro al ...

Azimut, la raccolta vola con la Svizzera

Il gruppo Azimut ha registrato nel mese di giugno 2017 una raccolta netta positiva per 557 milioni ...

Educazione finanziaria: nativi digitali, ma solo a parole

I giovani usano abitualmente carte prepagate, ma non si danno un budget di spesa, si fidano della te ...